Da 1020 giorni 11 ore 20 minuti 2 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Eventi

A Santa Teresa Gallura la tappa del Campionato Droni

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Santa Teresa Gallura, 27 settembre 2020  – Sempre più spesso si sente parlare di droni e del loro utilizzo nella vita quotidiana. I piccoli apparecchi volanti sono sempre più spesso al servizio di professionisti per rilievi e riprese dall’alto che permettono di effettuare filmati spaziando  dal puro divertimento, alla filmografia tecnica  e progettuale.

In Sardegna l’uso del drone è favorito dalla bellezza dei paesaggi che ne sollecita l’uso in occasione di eventi pubblici o privati, e per attuare operazioni di promozione territoriale.Tra i  loro infiniti utilizzi non mancano fini ludici con cui si cimentano ad oggi migliaia di appassionati anche in Italia. 

Spesati article offerte 300

A tal proposito gli appassionati del genere sono già in attesa del prossimo evento che li vedrà riuniti sotto l’insegna del prossimo campionato regionale FPV Sardegna. La sigla sta a significare un sistema innovativo  di pilotaggio del drone in  remoto con cui  il pilota  ha una visuale come se fosse realmente a bordo del velivolo. , in particolare il pilota di droni.  Con FPV si intende  First Person View e il drone viene guidato attraverso   un radiocomando abbinato  un set di monitor  che ricevono in tempo reale il video inviato apparecchio volante. Questi futuristici  droni  in versione racing sono i veri protagonisti di una nuova  avvincente disciplina  sportiva:  drone racing FPV. E’ possibile arrivare fino a 100 Km/h  tra evoluzioni  in alta quota, o acrobatici  passaggi rasoterra. Il vincitore come sempre viene decretato dall’ordine d’arrivo al traguardo.

L’’FPV Sardegna per il campionato corrente ha messo in calendario già la seconda tappa in programma il prossimo 11 ottobre a Santa Teresa di Gallura, il 25 ottobre a Olbia,il 1 0 febbraio 2021 a Tempio Pausania, il 14 marzo 2021 a Sassari, il 28 marzo a Chiaramonti,  l’11 aprile 2021 a Nuoro, con la conclusione prevista il 25 aprile 2021 a Oliena.

Abbiamo incontrato Franco Aiello di  Sassari  in qualità presidente dell’associazione sportiva Fpvsardegna.”L’acronimo ”FPV” sta per First Person View e identifica un sistema di pilotaggio remoto nel quale il pilota “vede” come se fosse realmente a bordo del velivolo. – ci spiega con passione Aiello, -E’ una forma di tecnologia che trova largamente uso nel settore dei droni aerei; il volo con visuale in prima persona (FPV) è uno dei modi più entusiasmanti e coinvolgenti per pilotare un drone, e regala l’opportunità al pilota di vivere il territorio in maniera del tutto nuova.La voglia di condividere questa grande passione ha portato alcuni ragazzi a costituire FPV Sardegna A.s.d., in modo da poter promuovere il volo fpv”.

Appassioanarsi a questa nuova disciplina è molto facile, e il richiamo ai videogiochi è sempre presente:” La mia passione è nata semplicemente guardando Youtube, un canale di un pilota molto famoso. Ho iniziato da solo, senza aiuti e sono diventato oggi dopo quasi 5 anni, un istruttore di volo FPV”.

“Con sede in Sassari e avendo associati anche in tutta la Gallura , in particolare Olbia e Santa Teresa ho deciso, col mio collega Carlo Zara di aprire una scuola di volo anche ad Olbia. – così Aiello ci racconta di quanto questa futuristica disciplina sportiva, si stia diffondendo richiamando sempre più partecipanti –  Al momento Fpvsardegna e’ affiliata CSI ( centro sportivo italiano ) ed e’ riconosciuta dal CONI. L’attivita’ sportiva in essa correlata e’ il drone Racing, la formula 1 dell’aria. 3/4/5 aeromodelli si affrontano in un percorso dove sono obbligati a volare tra i   “GATE ” passaggi obbligati e cercare di arrivare indenni sino alla fine. In Gallura, nello specifico Santa Teresa , e’ luogo della terza tappa del primo campionato regionale di Drone Racing della storia della Sardegna. Siamo in forte espansione e raccogliamo di giorno in giorno sempre più consensi dalle amministrazioni comunali e dai ragazzi”.

“Il particolare momento che stiamo vivendo caratterizzato dall’emergenza sanitaria, ha condizionato eventi sportivi e la stessa pratica. ” Il piu’ grande ostacolo al momento per questo sport e’ il Covid-19 che non da spazio alla totale espressione di questo sport. Anche se praticato all’aria aperta dobbiamo sempre tenere le distanze per ovvi motivi. Un altro ostacolo e’ far capire il nostro sport, spiegarlo non e’ facile . Solo guardando alcuni video o assistere a un volo con un pilota, si riesce a far comprendere il meraviglioso mondo dell’FPV – conclude Aiello.

Questo sport è adatto a tutti . L’FPV ha conquistato anche la piccola  di 5  figlia di Aiello che  a 5 anni già vola insieme a giovani, ragazzi , adolescenti . adulti e anziani “A tal proposito  ci tengo a dire che anche mio padre di 76 anni vola con me. – prosegue Aiello elencando le molteplici occasioni  che questa disciplina offre a tutti per  divertirsi insieme – E’ anche uno sport altamente inclusivo che ha una grande partecipazione da parte   di coloro che sono portatori  di handicap ! La campionessa italiana di Drone Racing , Luisa Rizzo, e’ in sedia a rotelle. Con le amministrazioni comunali collaboriamo per portare un sorriso a tutte le persone portatrici di handicap. Avendo la sede presso EX campo di calcio di Campo Mela a Cargeghe con 4 ettari disponibili immersi nel verde Fpvsardegna puo’ offrire molto in questo caso. La succursale di Olbia presso Localita’ Basa dispone di circa 12 Ettari a questo scopo”.

Spesso in questi casi quello che spaventa i principianti è il dover acquisire patentini o autorizzazioni particolari, che prevedano corsi di studio stressanti e costosi: “Per pilotare i nostri aeromodelli non serve nessuna patente. – ci tranquillizza subito Aiello -Bisogna frequentare un corso che parte da un minimo di 8 ore tra teoria e pratica a un massimo di 48 e essere iscritti alla nostra associazione sportiva che assicura i gli atleti e dopo un attento esame dei nostri istruttori verra’ consegnato un attestato di frequenza per volo FPV. Fpvsardegna insegna tutto sull’uso degli aeromodelli , comunemente chiamati DRONI, anche se di fatto lo sono ma noi siamo aeromodellisti. Tutti i nostri aeromodelli sono autocostruiti. Noi insegniamo a costruirli , programmarli e pilotarli. Educhiamo gli atleti e insegniamo loro le regole dell’aria e a rispettare le leggi vigenti in ambito del volo”.

Altro argomento scottante di questi tempi sono i costi da poter affrontare per divertirsi pilotando  questi apparecchi sofisticati: “I costi all’inizio non sono elevati. L’iscrizione con assicurazione alla nostra associazione Sportiva sono 55 euro l’anno. Il corso di 8 ore costa 120 euro. Quello di 16 ore 210 euro. Tutto il materiale per iniziare quali drone, radiocomando, visore, PC per imparare al simulatore e tutto il materiale di consumo quali eliche e batterie viene completamente fornito da Fpvsardegna. Solo dopo che il cadetto ha superato il test di volo potra’ scegliere i componenti del proprio drone e costruirlo da se affiancato dagli istruttori”.

L’associazione sportiva FPVSARDEGNA  ha molte aspettative in vista del prossimo anno. Progetti e iniziative tutte rivolte ad una diffusione della disciplina sportiva ad alto livello, sul territorio della Sardegna: ” Al momento siamo solo 2 associazioni sportive riconosciute dal CONI e affiliate al CSI ( centro sportivo italiano ) in italia. Noi e la nostra gemella Drone Racing Fano. Grazie al comitato di Sassari del CSI dove il presidente Giuseppe Porqueddu ci ha sempre assistito e affiancato siamo riusciti a rendere realta’ il nostro sogno. –  Franco Aiello  con il suo entusiasmo riesce a coinvolgere e ad incuriosire  chiunque entri a contatto con i’affascinante mondo dei droni. Basta un pizzico di intraprendenza, e la voglia di provare nuove eozioni – Siamo gli unici in Sardegna, i soli a insegnare l’fpv. Dal prossimo anno saremo inseriti nel campionato sociale nazionale dove potremo affrontare i campioni italiani in gara. Dal prossimo anno saremo anche inseriti nel campionato internazionale e tra 2 anni magari riuscire a portare qualche pilota sardo alle olimpiadi in Giappone!”

Il sogni delle Olimpiadi è cosa grande, ma nulla di più facile che inseguire il proprio sogno, quando si è spronati da una grande passione.

Volare è stato sempre uno dei sogni dell’uomo dalla notte dei tempi. Ora con i droni è possibile farlo. Dall’alto la nostra sardegna ci appare ancora più bella nella sua completezza.

Pronti al decollo?

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto