martedì, 07 dicembre 2021

Informazione dal 1999

Economia, News

Visitare Olbia in un giorno, ecco che cosa visitare

Un breve tour

Visitare Olbia in un giorno, ecco che cosa visitare
Visitare Olbia in un giorno, ecco che cosa visitare
Olbia.it

Pubblicato il 17 novembre 2021 alle 05:59

condividi articolo:

Olbia. Avete intenzione di viaggiare in Sardegna e in modo particolare a Olbia La cosa migliore è quella di tenere sempre d’occhio le varie offerte che vengono proposte sul web: l’evoluzione digitale sta cambiando anche il modo di organizzare i propri viaggi, esattamente come è avvenuto nel settore dell’intrattenimento, alla scoperta di come funzionano i casino online live.

Cosa fare una volta arrivati a Olbia

Una volta sbarcati a Olbia, anche se le vostre vacanze sono limitatissime e dovete fare tutte le cose di fretta, farsi un giro per la città permette comunque di poter ammirare i luoghi più interessanti. È vero che una visita completa del resto dell’isola serve prendersi più tempo, ma per la cittadina gallurese si può comunque provare a fare tutto in una sola giornata.

La storia di Olbia è veramente antica, come si può facilmente notare dalle numerose testimonianze che sono arrivate fino a noi dalla civiltà nuragica, senza dimenticare anche quello che hanno dato i fenici, i greci così come gli antichi romani, che indubbiamente ci hanno messo del loro per garantire una grande crescita di questa città collocata a nord-est della Sardegna.

Nel corso dell’epoca medievale, ecco che la cittadina in questione si è sviluppata ancora di più, fino ad arrivare all’attuale conformazione, a cui si è arrivati anche grazie ad un buon trend di crescita nel corso degli ultimi due decenni, soprattutto per merito dell’ampliamento del porto e dell’aeroporto, con tante rotte in più ultimamente, e dei più frequenti traffici commerciali.

Al giorno d’oggi, Olbia è una città che riesce a emozionare un po’ tutti i turisti, anche per via della meravigliosa serie di spiagge che si affacciano sulla sua costa, senza contare l’alto numero di monumenti e di vari siti archeologici che affollano questo territorio.

Cosa ammirare nel centro storico

Nei pressi del Porto di Isola Bianca, proprio nel punto in cui vanno ad attraccare i traghetti, ecco che è collocato il centro storico di Olbia. Facendo una bella passeggiata per le vie del centro c’è la possibilità di dare uno sguardo all’elegante palazzo del Municipio, che si trova in Corso Umberto, nei pressi del quale si trovano i resti dell’antichissimo foro romano che una volta era collocato nei pressi del porto.

Sempre in Corso Umberto c’è la possibilità di godersi la presenza di alcuni meravigliosi palazzi che risalgono ad inizio Novecento, di cui alcuni sono stati realizzati in tipico stile liberty, senza dimenticare tutta una serie di negozi decisamente affascinanti, ma anche boutique e ristoranti dover concedersi una pausa anche piuttosto gustosa. Alla fine di Corso Umberto si arriva in Piazza Regina Margherita, dove sorgono diversi bar e tanti palazzi che sono stati eretti nel corso dell’Ottocento.

Proseguendo su Corso Umberto c’è la possibilità di andare alla scoperta di un gran numero di viuzze e degli scorci tutti da ammirare e da gustarsi. Proprio in una di quelle viuzze, come via Cagliari, c’è la possibilità di ammirare la Chiesa di San Paolo, un edificio in granito che venne realizzato nel 1600, con i lavori di ristrutturazione che finirono solo un secolo praticamente dopo. Tra le principali caratteristiche di questa meravigliosa chiesa troviamo senz’altro il fatto di avere una cupola ricoperta completamente di maioliche, diventando uno dei veri e propri simboli della città.

Un altro edificio ecclesiastico che non si può perdere a tutti i costi è sicuramente la Basilica di San Simplicio, che si caratterizza per essere una chiesa dallo stile tipicamente romanico, eretta addirittura in tre fasi differenti, dal XI secolo in avanti. Si tratta della chiesa più antica e importante che si trova nella cittadina sarda: gli interni semplici, creati in granito, sono suddivisi in ben tre navate sorrette da pilastri e colonne, con tantissimi affreschi meravigliosi.