Da 663 giorni 16 ore 27 minuti 13 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale pellet
Cronaca Gallura

“Viaggiatore orientale”, inaugurata l’undicesima mostra all’Aeroporto Costa Smeralda

Nomasvello Olbia 1085


“Viaggiatore orientale”, questo è il nome dell’undicesima mostra, inaugurata questa mattina nello spazio espositivo dell’Art-Port Corner, all’ Aeroporto Costa Smeralda. L’artista sardo, Lino Pes, si avvicina fin da giovanissimo al mondo dell’arte iniziando dapprima a curare alcuni settori dell’artigianato isolano. In questa mostra  raccoglie la sua produzione recente, definita dall’artista  stesso“astrazione improntale”, in cui l’autore reinterpreta il proprio mondo poetico tramite sofisticate tecniche pittoriche e si avvale della sovrapposizione di segni multiformi su materie e superfici diverse. La narrazione, incentrata su grafemi ancestrali, affoga nel colore saturo le tracce culturali di un mitico “viaggiatore orientale”. 
La parete del self-service Kara Food accoglie questo mese una selezione di sei opere pittoriche di forte impatto visivo che segue la mostra fotografica di Giampaolo Catogno  sui riti della Settimana Santa.
I dipinti dell’ultimo periodo di questo artista sono la traccia di una ricerca di simbologie lontane. Da questo percorso nascono tele a più strati che Pes compone in più fasi aggiungendo di volta in volta un elemento nuovo e creando una visione che riporta a orizzonti, a mete, a destinazioni. Uno spazio ben definito ma non determinabile. È l’autore a indirizzare il messaggio con una scritta impressa sulla tela. La tecnica utilizzata è molto rudimentale: in principio viene realizzata con pennellate di colore su una composizione circolare o ad andamento orizzontale di stecchi levigati dal tempo e dall’acqua marina. Questi vengono poi rimossi dalla tela, lasciando in questo modo una traccia leggera del loro passaggio. Pes ha poi realizzato con cartone o metallo dei caratteri mobili e, ispirandosi alla tecnica di Gutenberg, imprime il negativo della scritta sulla tela, con un risultato ancora più preciso. Da questa sperimentazione di materia e grafemi l’artista, con un passato da progettista e decoratore professionista, si avvicina sempre di più al concettuale e alla Narrative Art.
Il punto di partenza della sua riflessione è prevalentemente la natura.  La comunicazione è immediata e senza fare fatica ci si ritrova dentro i suoi ambienti naturali con sensazioni ed emozioni vere come solo opera e natura sanno offrire all’uomo.
Un mondo poetico rievocato nella sua forza naturale dai colori saturi sulla tela o sul legno, essenziali e mai confusi. In equilibrio e con una capacità di esprimere esattamente quel significato, senza errori, senza equivoci, in modo diretto e anche magico.
Il “viaggiatore orientale” è la mostra che la Geasar propone come omaggio a tutte quelle persone che attraversano la terra, passando dal cielo e con la fluidità e le culture si mischiano diventando sempre di più un unico soggetto.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto