venerdì, 15 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Truffa. Due olbiesi in manette: avevano minacciato di morte la vittima

Truffa. Due olbiesi in manette: avevano minacciato di morte la vittima
Truffa. Due olbiesi in manette: avevano minacciato di morte la vittima
Olbia.it

Pubblicato il 12 settembre 2015 alle 15:00

condividi articolo:

Olbia, 12 Settembre 2015 - Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato P.S. di Olbia in collaborazione con i Militari del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Olbia hanno tratto in arresto G. A. 46enne e C.C. 60enne, entrambi residenti ad Olbia, per truffa aggravata.

Dalle indagini espletate è emerso che, i due con artifizi e raggiri, dopo aver preso contatti con un promotore finanziario di Olbia, hanno richiesto la consegna di una somma di denaro. La vittima è stata minacciata pesantemente: se non avesse consegnato la somma, sarebbe stato ucciso da dei killer di una organizzazione siciliciliana con i quali i due arrestati millantavano contatti e rapporti diretti.

Previe dirette intese con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tempio Pausania, è stato, pertanto, predisposto uno specifico servizio di polizia giudiziaria nel corso del quale i due soggetti venivano sorpresi, in stato di flagranza, nell’atto di ricevere dalla vittima una somma di denaro in contanti di 5.000,00 euro in banconote, preventivamente fotocopiate e siglate.

Gli arrestati hanno, quindi, trascorso la notte presso le camere di sicurezza delCommissariato di P.S. Olbia, per essere successivamente posti agli arresti domiciliari, per disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto prevista nei prossimi giorni innanzi al Gip del Tribunale di Tempio Pausania.

Cronaca

Cronaca