Da 983 giorni 23 ore 11 minuti 7 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Eventi

Tempio: visita all’antica ferrovia con Le Giornate del FAI d’autunno

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Tempio Pausania, 17 ottobre 2020 –  La nostra Italia è tutto un insieme di paesaggi e luoghi meravigliosi che meritano una visita. Tante sono le località che non cessano di suscitare grandi emozioni nei visitatori.

Proprio a testimonianza della bellezza del nostro territorio ecco  l’appuntamento che ci permette di visitarlo in sicurezza. Tornano le Giornate FAI d’Autunno che in questa edizione raddoppiano su due weekend: 17 e 18 e 24 e 25 ottobre prossimi.

Studio Dentistico Satta 300

Ancora una volta potremo conoscere luoghi meravigliosi ricchi di fascino ancora poco conosciuti del nostro territorio, andando a sostenere il grande impegno del FAI: tutela, conservazione e promozione della nostra bella Nazione. In Sardegna si andrà alla scoperta di suggestivi angoli nelle otto città di : Arbatax, Olmedo, Cagliari e Assemini, Nuoro, Arborea, Tempio Pausania e Palau.

Sarà possibile prenotare anche una visita in tutta sicurezza, con una semplice donazione di € 3, sul sito www.giornatefai.it. In tale occasione ci si potrà anche iscrivere al FAI andando a sostenere l’attività del fondo, ricevendo accessi privilegiati durante gli eventi in programma. Il FAI è nato  con l’intento principale di proteggere e tutelare quei luoghi di straordinaria bellezza,  troppo spesso dimenticati.

In queste quattro giornate dal sapore autunnale, visitando le mete sarde si avrà di certo l’imbarazzo della scelta. Infatti le proposte vanno ad abbracciare più ambiti: architettura moderna, natura, ambiente, archeologia, arte contemporanea e creatività.

A Tempio Pausania il sito è organizzato dal Gruppo FAI di Olbia – Tempio Pausania e avrà orario il sabato ore 10-13 e 15-18 e domenica ore 10-13 15-18, con un contributo suggerito  a partire da €3.

Avremo modo di visitare una delle più belle e suggestive stazioni ferroviarie della Sardegna. L’edificio principale è stato progettato dall’ingegner Maroni. Particolare cura è stata posta nella realizzazione della facciata, con una ricercatezza dei materiali con i quali è decorata. Nell’atrio troviamo ben conservato il casellario per i biglietti, che ci accompagna in un suggestivo viaggio a ritroso nel tempo.

Qui inoltre si può ammirare il ciclo pittorico datato  tra il 1931 e il 1932, ad opera dell’illustre pittore sassarese Biasi, che  amava rappresentare il mondo rurale con protagonisti i contadini e scene della tradizione popolare sarda. Nei pressi della stazione ferroviaria troviamo l’officina che al tempo era destinata alla manutenzione dei treni. Oggi i locali ospitano il Museo d’Archeologia Industriale. Qui trovano posto le bellissime e suggestive locomotive a vapore che segnarono l’avvento dei tempi moderni.

Un appuntamento da non perdere con le nostre bellezze sarde e con il Fai che si adopera anche per la loro salvaguardia e valorizzazione.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

Geasar summer 2020 1400
In Alto