giovedì, 04 marzo 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Senza mascherina, senza patente, droga e guida da ubriachi: denunce e sanzioni a raffica

Senza mascherina, senza patente, droga e guida da ubriachi: denunce e sanzioni a raffica
Senza mascherina, senza patente, droga e guida da ubriachi: denunce e sanzioni a raffica
Olbia.it

Pubblicato il 13 ottobre 2020 alle 11:09

condividi articolo:

Sassari, 13 ottobre 2020 - Nell’arco del weekend appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Sassari hanno effettuato un servizio coordinato nel centro storico sassarese finalizzato a perseguire non solo una pluralità di violazioni connesse allo spaccio di sostanze stupefacenti ed al mancato rispetto del codice della strada, ma anche le trasgressioni inerenti l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale prescritti per impedire la diffusione ed il contagio da covid-19.

L’esito dell’attività preventiva e repressiva è stato il seguente:

  • Due giovani Sassaresi (18 e 19 anni), sono stati segnalati all’autorità amministrativa per il possesso di alcuni grammi di marijuana ai fini dell’uso personale;
  • Sono stati denunciati in stato di libertà due Sassaresi per il reato di guida in stato d’ebbrezza, in quanto trovati alla guida di veicoli con tassi alcoolemici superiori a quelli consentiti; le patenti sono state contestualmente ritirate;
  • Sono stati denunciati in stato di libertà due Sassaresi (classe ’76 e ’94) per essere stati trovati alla guida di veicoli senza aver mai conseguito la patente di guida;
  • E’ stato denunciato il titolare di un circolo privato per aver somministrato alcolici a dei minori;
  • Sono state elevate, infine, contravvenzioni nei confronti di 4 persone (un Bengalese classe ’72 e tre Sassaresi coetanei, classe ’02, per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie.

Il servizio in questione risponde, al tempo stesso, sia alle numerose istanze pervenute dai residenti del centro storico di Sassari, particolarmente sensibili al fenomeno dello spaccio di stupefacenti in quell’area cittadina, sia all’esigenza di intensificare i controlli volti al rispetto del codice della strada e delle recenti prescrizioni in tema di prevenzione dal contagio di covid-19.