martedì, 26 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Sardegna,wi-fi: segnale record copre 700 km fino la Catalogna

Sardegna,wi-fi: segnale record copre 700 km  fino la Catalogna
Sardegna,wi-fi: segnale record copre 700 km  fino la Catalogna
Laura Scarpellini

Pubblicato il 11 dicembre 2019 alle 13:25

condividi articolo:

Olbia, 11 dicembre 2019 -La nostra vita quotidiana pare essere ormai sempre più scandita da ritmi frenetici e da una sorta di nuovo cordone ombelicale che ci tiene connessi al resto del mondo. Quasi tutte le nostre case sono ormai dotate di sistema di wi-fi, tanto che chi ne è sprovvisto, viene spesso tacciato di essere retrogrado, tanto quanto l'uomo primitivo. Si vive nella psicosi di perdere il segnale di connessione se ci si sposta da una stanza all'altra di casa e ci si muove molto in funzione delle tacche di segnale sui dispositivi. Fa notizia quindi che a quanto pare gli scienziati del Politecnico di Torino siano riusciti a stabilire un collegamento tra la terra sarda e la Spagna. La città diCarloforte ha raggiunto quella di Tarragona trasmettendo il segnale wi-fi lungo ladistanza record di700 chilometri. Il risultato è frutto del lungo lavoro di sperimentazione iniziato nel 2017 ad opera degliiXem Labsdell’ateneo torinese. L’obiettivo prefissatosi da gruppo guidato daDaniele Trincherodi è stato quello di riuscire a realizzareun sistema autonomo e alternativoalla telefonia mobile per la raccolta di dati. Tutto questo applicabile anche nelle località più lontane e difficili da raggiungere con i sistemi tradizionali, indipendentemente dalla copertura Il "pretesto" della sperimentazione va ritrovato nella necessità di trasmettere dati a lunga distanzadati agro-meteorologici raccolti nelle vignee fondamentali per migliorare l’efficacia deitrattamenti fitosanitari. Sono stati realizzati deisensori miniaturizzati che attraverso antenne molto piccole (meno di due centimetri), e grazie all’energia di soledue semplici batterie stilo, sono riusciti a trasmettere a lunga distanza. Ora affinchè tale sistema risulti essere sia sostenibile e replicabile sono necessarie due caratteristiche essenziali:consumi energeticiridottissimi e collegamenti alunga distanza. I sensori di iXemWine, del Politecnico torinese sono stati realizzati ineconomia grazie ad autofinanziamenti. Da notare la grande la creatività degli ingegneri che non avendo disponibilità di tralicci sui quali agganciare i propri ricevitori, hanno saputo ovviare al problema servendosi di palloni meteostatici ancorati al suolo. Un grande passo avanti verso la comunicazione e la trasmissioni di dati che ci auguriamo possa essere fruttata sempre più per scopi di crescita di intelletiva, limitando più possibile il trash della rete.