Saturday, 22 June 2024

Informazione dal 1999

Generale, Turismo

Sardegna: vacanze estive e 5 località imperdibili

Ecco cosa visitare in Sardegna

Sardegna: vacanze estive e 5 località imperdibili
Sardegna: vacanze estive e 5 località imperdibili
Olbia.it

Pubblicato il 25 May 2023 alle 07:00

condividi articolo:

Vacanze estive in Sardegna: 5 imperdibili località di mare

Se per la prossima estate si ha in programma di approfittare del periodo delle ferie per rilassarsi completamente, abbronzarti e fare un tuffo in alcune delle località di mare più belle dell’isola, la scelta ideale potrebbe essere quella di organizzare una vacanza in Sardegna. Quest’isola è piena di posti straordinari, che meritano una visita almeno una volta nella vita. Durante la bella stagione, il turismo si concentra principalmente nelle zone costiere, dove sorgono grandi resort, hotel di lusso e locali notturni frequentati da vip e persone appartenenti all’alta società. Accanto ai luoghi della movida, però, vi è un litorale ancora da scoprire, ricco di vere e proprie perle spesso semi-sconosciute, in quanto poste al di fuori dei soliti circuiti. Ed è proprio di queste località che parleremo oggi, affinché ci si possa immergere nell’atmosfera più verace della Sardegna, vivere un’esperienza unica a contatto con la natura e catturare tutta la sua bellezza. Prima di iniziare a pianificare il tuo itinerario, però, è necessario pensare agli aspetti organizzativi: scopri le migliori offerte delle navi e traghetti Saremar per la Sardegna e prenota al più presto.

1. La Pelosa

La spiaggia de La Pelosa, in provincia di Sassari, è considerata una delle località più belle dell’intera isola. Tra le particolarità, impossibile non menzionare i fondali vivacemente colorati, da ammirare facilmente grazie alla limpidezza delle acque, ed un piccolo isolotto situato a poca distanza dalla costa, sul quale si erge la Torre della Pelosa (costruzione risalente al sedicesimo secolo).

2. Lo Scoglio di Peppino

Chiamato così in ricordo di Peppino, pescatore sardo che, come tramandato di generazione in generazione, amava sedersi sulle rocce per riposarsi e riflettere dopo una giornata di lavoro, lo scoglio separa le spiagge delle Ginestre e di Santa Giusta. Entrambe sono apprezzate per la morbidezza della sabbia e per il fondale basso, due aspetti ideali per la sicurezza dei più piccoli.

3. La Spiaggia Rosa di Budelli

Talmente preziosa da poter essere ammirata solamente a distanza, precisamente dalla spiaggia del Cavaliere e da Cala di Roto, in occasione dei vari tour guidati che si tengono nella zona. Stiamo parlando della “mitica” Spiaggia Rosa di Budelli, che deve la sua fama alla particolare colorazione della sabbia, tendente appunto al rosato, dovuta alla presenza di frammenti di coralli e molluschi.

4. San Teodoro e Cala Brandinchi

Poco distante dalla suggestiva località di San Teodoro, Cala Brandinchi è una di quelle spiagge in grado di lasciare i visitatori con il fiato sospeso. La sabbia bianchissima crea un delicato contrasto con l’immensa distesa di color turchese, mentre nell’aria si sprigionano i tipici profumi del timo, del mirto e del rosmarino. Alle spalle vi è anche una pineta per rinfrescarsi comodamente all’ombra.

5. Cala Luna

Concludiamo con Cala Luna, posta alle pendici della scogliera del Golfo di Orosei, a pochi minuti di cammino dalla Grotta del Bue Marino. Nonostante le piccole dimensioni, la spiaggia è inserita in un contesto particolarmente suggestivo, protetto da alte pareti rocciose che rendono difficoltoso il percorso via terra. Non a caso, in molto preferiscono soffermarvisi nel corso di una gita in barca.