mercoledì, 20 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Presidente della Regione Sardegna Solinas minacciato con disegno di una forca

Presidente della Regione Sardegna Solinas minacciato con disegno di una forca
Presidente della Regione Sardegna Solinas minacciato con disegno di una forca
Olbia.it

Pubblicato il 05 novembre 2020 alle 21:57

condividi articolo:

Cagliari, 5 novembre 2020- Il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas ha ricevuto minacce con delle immagini appositamente disegnate con spray sul marciapiede di Largo Carlo Felice a Cagliari.

L'immagine che rappresenta una forca è stata affiancata da un altro simbolo con la firma degli anarchici. Immediata la solidarietà al Presidente da parte della Lega che condanna fermamente l'episodio "Si tratta di una chiara minaccia al governatore della Sardegna - dichiara il coordinatore regionale e deputato Eugenio Zoffili con una nota diramata alla stampa- a lui e a tutta la sua squadra va la mia solidarietà: episodi come questo non devono essere né sottovalutati, né taciuti, tanto più durante una grave crisi come quella che stiamo vivendo. - continua il deputato - Mi auguro che tutte le forze politiche, senza distinzione, prendano le distanze senza giustificare o minimizzare la portata di questi gesti squallidi".

Anche il capogruppo in Consiglio regionale Dario Giagoni ha voluto esprimere la sua vicinanza al Presidente Solinas: "Le istituzioni, la democrazia e il rispetto stesso delle posizioni politiche altrui non sarà mai eclissato dai gesti di codardi che mirano a nascondersi dietro l'anonimato di una bomboletta spray". Così conclude la nota della Lega.

In serata è arrivato anche il comunicato da parte del Presidente della Regione Sardegna "Nessun cambio di programma nell’agenda della giornata, semmai un impegno ancora maggiore nel proseguire il lavoro quotidiano per costruire una Sardegna migliore e soprattutto tutelare, in questa drammatica emergenza epidemiologica, la salute dei sardi e la tenuta del nostro sistema economico e produttivo". Così il Presidente della Regione Christian Solinas ha commenta le minacce di morte scritte nei suoi confronti in pieno centro a Cagliari, da ignoti criminali.

"Il mio dna di sardo e la mia fede- prosegue il Presidente Solinas,- non contemplano la paura per atti di questo genere. Ho ripensato alla Parola del Salmo 23: ‘Il Signore è il mio pastore… mi rinfranca, mi guida per il giusto cammino…Se dovessi camminare in una valle oscura, non temerei alcun male, perché egli è con me’"

"Resta, invece, -commenta il Presidente,- una profonda amarezza per i fomentatori d'odio, per i mistificatori che strumentalizzano di continuo ogni cosa, sperando di trarne un vantaggio di parte, con buona pace di tutti: devoti del tanto peggio, tanto meglio. Ecco, coloro che non si rendono conto che con il cattivo esempio generano anche reazioni avvelenate come quella odierna, mi rattristano veramente".

"L'affetto e la vicinanza in queste ore di tanti amici e semplici cittadini, -prosegue il Presidente Solinas, -mi confortano e mi stimolano ad un impegno ancora maggiore nel dedicare ogni mia energia al miglior avvenire della nostra terra e del nostro Popolo, che continua a dimostrare, soprattutto nei momenti più difficili, i propri valori di fierezza, dignità, sacrificio e impegno per superare le difficoltà".

"Un pensiero grato e commosso va pertanto, conclude il Presidente Solinas, a loro ed alle tante Istituzioni che hanno voluto confermarmi in queste ore la loro a solidarietà e vicinanza". Conclude il Presidente Solinas.

Cronaca

Cronaca