domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Generale, Animali

Olbia, ancora abbandoni: continua la piaga del randagismo

La LIDA di Olbia ha ritrovato otto piccoli cuccioli da allattare

Olbia, ancora abbandoni: continua la piaga del randagismo
Olbia, ancora abbandoni: continua la piaga del randagismo
Olbia.it

Pubblicato il 05 giugno 2021 alle 17:13

condividi articolo:

Olbia. Continuano gli abbandoni nel terrotiorio olbiese, una vera e propria piaga che non accenna a diminuire e che diventa sempre più purulenta. Il randagismo può essere definito come un fenomeno ecologico-dinamico caratterizzato dalla presenza di cani vaganti sul territorio. Si definisce “ecologico” perché riguarda l’interazione dei cani con il sistema ambiente che li circonda e “dinamico” perché è mutevole nel tempo ed è influenzato da diversi fattori come dal numero, l’origine e le caratteristiche degli individui che lo definiscono.

A Olbia tale problema è radicato, nonostante le lotte e l’impegno che associazioni e volontari compiono tutti i giorni per cercare di salvare dalla strada e dai canili gli animali meno fortunati. Con l'arrivo dell'estate tornano gli abbandoni degli animali domestici sulle strade e a farsene carico è il Rifugio dei Fratelli Minori. Ieri, 4 Giugno, l’associazione LIDA di Olbia ha ritrovato otto piccoli cuccioli da allattare. I cuccioli sono stati abbandonati all'interno di un sacco, sembra impossibile rintracciare la madre. Ancora una volta l’associazione fa il suo meglio per salvare queste piccole creature. Ricordiamo anche Mariedda e i suoi cuccioli, solo uno è riuscito a salvarsi, gli altri sono volati in cielo.