giovedì, 28 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, quasi 18 milioni di euro per rivoluzionare la Città: ecco come verranno spesi

Olbia, quasi 18 milioni di euro per rivoluzionare la Città: ecco come verranno spesi
Olbia, quasi 18 milioni di euro per rivoluzionare la Città: ecco come verranno spesi
Angela Galiberti

Pubblicato il 10 novembre 2018 alle 12:49

condividi articolo:

Olbia, 10 novembre 2018 - Lunedì inizieranno, in via Redipuglia, i lavori di riqualificazione: un cantiere agognatissimo che, una volta concluso, ridisegnerà completamente la linea a mare della città e che va a sposarsi con l'altro grande progetto di rigenerazione urbana in programma sempre sulla sponda sud, ovvero l'Iti di Olbia.

Anche l'Iti olbiese, che coinvolge l'area che va dall'ex ponte di ferro al Teatro Michelucci, sta proseguendo a tappe spedite e forzate. La novità più recente riguarda l'aggiornamento dell'accordo di programma con la Regione Sardegna, approvato dalla Giunta Nizzi lo scorso 5 novembre con la delibera numero 426.

Nell'accordo di programma aggiornato viene inserito ufficialmente il MusMat, ovvero l'ex mattatoio di via Roma la cui rigenerazione è praticamente terminata (mancano gli arredi e alcuni impianti), ma vengono anche rimodulati i fondi.

Intanto, l'Iti di Olbia ha un costo totale di circa 17 milioni e 700 mila euro: la maggior parte dei fondi a disposizione provengono dall'Unione Europea, mentre una piccola parte proviene dalle casse del Comune olbiese.

Come verranno spesi questi fondi? Ce lo dice il piano finanziario approvato dalla giunta.

4 milioni e 700 mila euro verranno spesi per la Riqualificazione naturalistico-ambientale dell’area diintervento compresa tra l'ex ponte di Ferro e il teatro Michelucci. 1,5 milioni di euro serviranno per la pista ciclabile dall'ex ponte di ferro all'Aeroporto.

L'azione "Realizzazione attività di socializzazione al lavoro eacquisizione di competenze tecniche di basenell’ambito della cura del verde e dell’ambiente marinocostiero(flora-fauna) sensibile vulnerabile" costerà 400.000 euro.

I "Servizi per l'inclusione sociale", cioè il Community Hub e l'intervento a San Ponziano, costerà 2.800.000 euro.

Tra le varie azioni, vi sono anche quelle per il tessuto economico: l'azione si chiama "Cultura d’impresa e inclusione attiva - Percorsi di sostegno socio-economico e occupazione" ed a sua volta composta da Living Labs, progetti di autoimprenditorialità e occupabilità, aiuti alle medie e piccole imprese, aiuti per l'occupazione. In totale, per questi progetti ci sono 1 milione e 590 mila euro.