Tuesday, 27 February 2024

Informazione dal 1999

Animali, Generale

Olbia, LIDA: la richiesta di sostegno ai cittadini per poter aiutare gli animali

L’intervista alla presidente Cosetta Prontu

Olbia, LIDA: la richiesta di sostegno ai cittadini per poter aiutare gli animali
Olbia, LIDA: la richiesta di sostegno ai cittadini per poter aiutare gli animali
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 03 December 2023 alle 09:30

condividi articolo:

Olbia. La L.I.D.A. – Lega Italiana dei Diritti dell’Animale - è un’associazione di volontariato ONLUS che opera in difesa dei diritti animali. Si batte contro l’abbandono, il randagismo, la vivisezione, l’importazione, l’esportazione e il traffico di animali e contro ogni forma di sfruttamento e maltrattamento a loro danno. Si impegna per diffondere e sviluppare una cultura nuova, non violenta, all’insegna del rispetto per la vita, nel riconoscimento dell’inviolabilità dei diritti degli animali.

La LIDA di Olbia, presente da circa 15 anni, è composta attualmente da 120 soci, e va avanti grazie all’autofinanziamento: sono le quote associative e le donazioni di privati a permettere lo svolgimento attività, portate avanti con prestazioni volontarie e gratuite degli aderenti. L’Associazione gestisce da sei anni il Rifugio “Fratelli Minori”, che ospita 520 cani appartenenti al territorio di Olbia e dintorni.

Sulla pagina ufficiale della LIDA di Olbia, al sito www.lidaolbia.it, sono indicati i molteplici obiettivi operativi dell’associazione:

  1. Contribuire al miglioramento della condizione degli animali, assicurando l’applicazione delle norme giuridiche che li tutelano.
  2. Svolgere opera di educazione e sensibilizzazione della popolazione attraverso l’organizzazione di manifestazioni.
  3. Promuovere affidamenti ed adozioni.
  4. Combattere il randagismo, divulgando informazioni sulla utilità dalla sterilizzazione come contributo alla soluzione al grande problema della sovrappopolazione canina ed il reinserimento nel loro ambiente di provenienza.
  5. Promuovere Adozioni a Distanza: iniziativa che nasce per consentire a tutti quei cani costretti a vivere in canile, per i quali non si prospetta un felice futuro in famiglia, di condurre un’esistenza comunque serena. Tutti possono diventare “amici” di uno di loro, sostenendo il progetto e concorrendo al mantenimento con un piccolo contributo.

La presidente Cosetta Prontu rivela l’intenzione di realizzare nuovi progetti, tra cui la costruzione di un parco per la degenza dei gatti abbandonati, e “Il sogno di Salvo”, ovvero la ristrutturazione delle aree vecchie dell’attuale rifugio. “Sono una grande sognatrice; se così non fosse, tutto ciò che siamo riusciti a costruire in questi anni non sarebbe stato possibile – afferma la presidente e continua – Questo posto rappresenta per me un’oasi d’amore, dove ho avuto la possibilità di conoscere delle persone stupende, che si spendono per gli animali e sostengono i progetti dell’associazione, permettendoci di guardare al domani e di andare avanti. Tuttavia, la maggior parte di queste persone vivono lontane, e possono prestare il loro sevizio solo poche volte l’anno. Inoltre non abbiamo abbastanza fondi per coprire tutte le necessità, nonostante l’associazione sia sostenuta economicamente dal Comune di Olbia, che collabora con noi anche per la realizzazione di vari progetti. La LIDA di Olbia vive grazie alle donazioni, e ultimamente purtroppo sono scarse, così come scarseggia l’aiuto della popolazione cittadina, anche nello svolgere semplici mansioni come svuotare una ciotola o portare a spasso uno dei nostri amici a quattro zampe; pochi momenti, piccoli gesti, che possono fare la differenza. Abbiamo bisogno di persone che abbiano a cuore gli animali e che siano disposte a mettere a disposizione un po’ del loro tempo per contribuire a rendere queste creature abbandonate felici”.