Da 485 giorni 16 ore 11 minuti 4 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale
Pubbliredazionali

Olbia, ecco il torneo mondiale Manlio Selis: 48 squadre in arrivo!

Spesati orizzontale

Una nuova edizione del Torneo mondiale “Manlio Selis”, un nuovo capitolo di una storia di calcio e amicizia iniziata 22 anni fa! Protagonista anche il Geovillage di Olbia.

Dal 29 maggio al 2 giugno 2019 le formazioni under 13 delle più importanti società professionistiche italiane ed estere e le realtà dilettantistiche di tutto il territorio italiano faranno tappa nell’isola per partecipare ad un evento che è stato definito il Mundialito per club per la categoria Esordienti.

Da semplice Torneo di calcio giovanile organizzato nel 1997 in memoria di “Manlio Selis”, conosciutissimo sportivo non solo in Gallura, con il passare degli anni la manifestazione, cresciuta per quantità e qualità delle squadre partecipanti, è divenuta la più importante rassegna in Europa per la categoria ottenendo l’egida di Coni, Figc e Fifa.

Morostesa 2019

 CHI SIAMO OGGI.  Saranno ben 48 le squadre ai nastri di partenza del 23° World Tournament “Manlio Selis” – Le Coq Sportif Cup, in programma dal 29 maggio al 2 giugno nei comuni che, con la Regione Autonoma della Sardegna, patrocinano l’evento: Olbia, San Teodoro, Siniscola, Posada e Calangianus.

Tra le formazioni straniere in lizza per entrare nell’albo d’oro ci saranno le novità assolute dei portoghesi del Benfica, gli spagnoli del Siviglia, i russi del Rostov  e per la prima volta, novità assoluta, una squadra australiana, il Manly United, società della Premier League Oceanica. Tornano il Paris Saint Germain e per la terza volta consecutiva i giapponesi del Kashima Antlers.

LE PREMIAZIONI. Durante la mattinata  si alterneranno le premiazioni a personalità del mondo dello sport che si sono distinte nella scorsa stagione. Verranno premiati “ Il giovane rivelazione dell’anno “, “ il Responsabile di Settore Giovanile dell’anno, italiano ed estero “, “ il Giornalista sportivo dell’anno“ e uno speciale premio andrà alla squadra dilettante che si è distinta negli anni.

Tra i premiati

Nicolò Barella                     Calciatore del Cagliari Calcio

Massimo Bava                     Responsabile del Settore Giovanile del Torino FC

Per Agren                            Direttore del Malmoe FC ( Svezia )

Alessandro Alciato               Giornalista sportivo di Sky Sport   

  A fare da padrona di casa alla conferenza di presentazione, che sarà trasmessa in diretta streaming, sarà un’affezionata amica del Torneo, la giornalista di Videolina Stefania de Michele.

LE SQUADRE. Tra le 48 squadre partecipanti al Torneo sono 20 le squadre professionistiche partecipanti:

10 straniere – F.C. Benfica ( Portogallo ), KashimaAntlers (Giappone), F.C. Malmoe (Svezia), Paris Saint Germain ( Francia ), F.C. Chertanovo Mosca (Russia), F.C. Rostov (Russia ), F.C. Lugano ( Svizzera ), F.C. Akademia Craiova ( Polonia ), F.C. Siviglia ( Spagna ), F.C. Manly United ( Australia ).

10 italiane – Atalanta, Cagliari, Fiorentina, Milan, Genoa, Juventus, Roma, Torino, Olbia Calcio, Inter.

Sono 28 le dilettantistiche provenienti da 6 regioni italiane: Lombardia (Alcione Milano, Cairatese Milano), Liguria (Vado Ligure), Lazio (Grifone Monteverde, Nuova Tor Tre Teste, Accademia Terracina, Savio Roma), Toscana (Tau Calcio Altopascio, Capezzano Pianore),  Campania ( F6 Salerno ), Piemonte (Mercadante Torino e Lascaris Torino), Sardegna  (Ferrini Cagliari, S.C. Gigi Riva Cagliari, G.S.D. Assemini, La Palma Monte Urpinu, Pol. Latte Dolce  Sassari, G.S.  San Paolo Sassari, Cus Sassari, Siniscola Montalbo, Sant’Elena Quartu,  Porto Rotondo, Sigma Cagliari, Pol. Don Bosco Nulvi, Accademy Alghero, La Salle Monserrato, Quartieri Riuniti Porto Torres, La Pineta Sinnai).

LA FINALE DEL SELIS E LA NATZIONALE SARDA. La gara di finale in cui si assegnerà l’ambito premio del Torneo Selis si svolgerà allo stadio Bruno Nespoli di Olbia il 2 giugno.

Al termine della partita e dopo le premiazioni scenderanno in campo la Natzionale Sarda e quella proveniente dalla Corsica per un altro evento molto atteso, un’amichevole tra le due isole gemelle.

La gara sarà trasmessa in diretta su Videolina.

GLI STADI.  Il Comune di Olbia sarà il primo punto di riferimento del Torneo, grazie alle sue tre strutture: lo stadio Bruno Nespoli, lo stadio Angelo Caocci e il campo sportivo Geovillage. Le altre gare dei 12 gironi si svolgeranno al Comunale di San Teodoro, allo stadio di Siniscola, al Comunale di Posada ed al Signora Chiara di Calangianus.

Qui si riverseranno tanti giovani, i colori e gli stemmi di società di tutto il mondo e persone di nazionalità diverse. La sintesi dell’idea di Manlio Selis di uno sport corretto, che parla tutte le lingue e unisce.

L’OSPITALITÀ. Anche in questa 23esima edizione il “Torneo Selis” offre l’opportunità di mettere in moto una grandiosa macchina dell’ospitalità, nel periodo di bassa stagione, grazie ai professionisti che operano in tutti i settori, al servizio di questa vetrina del calcio e dello sport giovanile.

PATROCINIO E SPONSOR.  Sono tanti gli enti istituzionali che hanno voluto affiancare la manifestazione. Primo fra tutti la Regione Sardegna, che ha riconosciuto l’importanza del Torneo Selis non solo in funzione prettamente sportiva ma anche di ricaduta in termine di immagine e di promozione del territorio,  vista la consolidata grande visibilità in Italia e all’estero.

Il Main Sponsor sarà la prestigiosa azienda francese Le Coq Sportif, marchio storico dell’abbigliamento sportivo conosciuto in tutto il mondo che, ormai da anni, si è legato alla rassegna calcistica riconoscendone i valori in termini di correttezza, lealtà, fair play sottolineati anche dalla campagna promossa dalla Uefa e sostenuta al Selis: “Say no to racism”.

QUALCHE NUMERO.  5 giorni di gare, circa 1000 atleti, 250 persone di staff, 125 partite, 40 direttori di gara, di cui uno Can A designato a dirigere la finalissima del 2 Giugno, 7 stadi, 30 tra Resort, Hotel e B/B. 20 voli aerei e 10 passaggi navali, 20 bus, 7 responsabili di campo, 12 interpreti, 3 responsabili dei trasporti, 20 tutor riservati alle società professioniste, 2 supervisor della manifestazione, 4 collaboratori della sala stampa, grafici e tecnici informatici coordinati da un addetto stampa responsabile della comunicazione, web e social, 6 testate della carta stampata accreditate, TV Internazionali, Nazionali, Regionali. Un main Sponsor che vestirà le 100 persone che a vario titolo collaboreranno all’evento. Un pranzo di gala, rigorosamente “sardo”, a far da preludio alla gara che assegnerà l’ambito trofeo, realizzato a mano, per l’occasione, da Cerasarda, azienda sarda leader mondiale del settore della ceramica.

IL SELIS SUI SOCIAL. Anno dopo anno il Torneo cresce e si amplia il numero di spettatori che partecipano alle ricchissime giornate di gare ma non dimentichiamo anche la grande opportunità offerta dai mezzi di comunicazione. Facebook, Twitter e Instagram saranno le piattaforme utilizzate per dialogare con chi seguirà l’evento. Il sito internet torneoselis.it è divenuto punto di riferimento per lo straordinario numero di accessi  e la Web radio Torneo Manlio Selis consentirà di ascoltare le voci dei protagonisti, con interviste in tempo reale. La pagina YouTube accoglie già i video realizzati per questa edizione.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto