venerdì, 15 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia: ecco i nuovi eventi estivi. A Settembre torna Fermento Sardo!

Olbia: ecco i nuovi eventi estivi. A Settembre torna Fermento Sardo!
Olbia: ecco i nuovi eventi estivi. A Settembre torna Fermento Sardo!
Angela Galiberti

Pubblicato il 30 luglio 2016 alle 14:27

condividi articolo:

Olbia, 31 Luglio2016 - Lavorano a testa bassa, cercando di portare avanti le cose programmate da tempo e di aggiungere nuovi eventi. Una cosa, però, è certa: Marco Balata (Turismo), Silvana Pinducciu (Spettacolo) e Sabrina Serra (Cultura) lavorano in sinergia e in prospettiva, pensando ai mesi invernali. Si chiama programmazione ed è ciò che si sta cercando di fare all'interno dei tre assessorati più importanti di una città che vuole vivere di turismo.

Veniamo agli eventi del mese di Agosto. I tre assessorati Turismo, Spettacolo e Cultura stanno portando avanti con convinzione gli eventi già programmati, senza rinunciare - ove possibile - ad aggiungere qualcosa di nuovo. Dell'Olbia Summer Fest 2016 abbiamo già parlato, così come di "No(t)te nel Pozzo - Attingere memorie fra le note" che vede la collaborazione dell'Archivio Mario Cervo e dell'associazione Larathanos in un evento che ha come tema principale l'Acqua, abbinato alla musica di Francesco Pilu-Rocco Melis-Eleonora Sale e a una lectio magistralis dell'archeologo Rubens D'Oriano.

Altra novità di Agosto, che sarà sicuramente apprezzata dai turisti, è quella che vede protagonisti i Mamuthones di Seui. "La maschera consta della cosiddetta "Mamulada" (che in dialetto seuese significa frastuono) la cui etimologia èriconducibile a Mamitu divinità mesopotamica legata alla morte. Sa Mamulada èformata da figure zoomorfe (caproni,mufloni,arieti e buoi), e da "Is Omadori e s'Urtzu" ossia la bestia sacrificale (con la testa e il corpo da cinghiale) e i suoi guardiani - spiega lo studioso Dennis Mura -. Durante gli studi siè riusciti a ricostruire il passo ed il rito arcaico,quest'ultimo èlegato ai cicli di morte e rinascita ;infatti il compito delle maschere era quello di cacciare gli spiriti che infestavano i raccolti e questo veniva fatto tramite una danza ritmica in cui venivano scossi i numerosi campanacci indossati da ogni maschera.Queste maschere avevano una forte significato per la comunità tanto che veniva richiesto il loro intervento in diversi periodi dell'anno e avevano addirittura il potere di decretare morte. Il tutto culminava con la morte èil sacrificio de s Urtzu e con la sua rinascita".

Altro appuntamento degno di nota, su cui però vi è ancora riserbo, è quello che si svolgerà ogni giovedì dal 18 Agosto e che vedrà protagoniste la cultura, l'archeologia e la storia.

Uno degli eventi clou, fortemente voluto dall'amministrazione, è quello che si svolgerà il prossimo 24 Settembre nel centro storico di Olbia. Torna, più gagliardo che mai, l'appuntamento con Fermento Sardo e il suo "A Olbia c'è Fermento". La formula di quest'anno è totalmente rinnovata. L'evento cresce, si allarga e comprenderà tanto altro oltre alla birra artigianale. Ieri si è svolto la prima riunione operativa in Confcommercio, a Olbia, e il risultato è più che positivo: la manifestazione si svolgerà in tutto il centro storico e non solo in Corso Umberto, vi saranno degustazioni di prodotti tipici e non mancheranno l'artigianato di qualità, eventi collaterali, spettacoli per bambini e una mercato di antiquariato.

E il Capodanno? Si lavora anche per il Capodanno: l'obiettivo è, appunto, programmare per tempo gli eventi di modo che gli operatori turistici possano sfruttare al meglio il calendario degli eventi invernali. Il Comune di Olbia vuole un grande artista per la notte più lunga dell'anno, ma desidera anche garantire una serie di appuntamenti di qualità spalmati sututto il periodo natalizio.

Cronaca

Cronaca