lunedì, 26 settembre 2022

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Olbia, Cinema Nassirya: successo per la prima serata dedicata a Bebo Ariu

Orgosoleddu risponde con interesse

Olbia, Cinema Nassirya: successo per la prima serata dedicata a Bebo Ariu
Olbia, Cinema Nassirya: successo per la prima serata dedicata a Bebo Ariu
Angela Galiberti

Pubblicato il 13 agosto 2022 alle 11:04

condividi articolo:

Olbia. Non solo Red Valley Festival e grandi eventi per adolescenti e pre-adolescenti: in città ci sono anche eventi più "piccoli" che magari non generano fiumi di persone e di denaro, ma che hanno una valenza sociale di tutto rispetto perché si svolgono in aree decentrate e poco valorizzate. Ieri sera si è svolta la prima serata di Cinema Nassirya, organizzata dal Comitato di quartiere con il patrocinio del Comune, e la risposta dei residenti è stata più che positiva.

Il festival è stato dedicato a Bebo Ariu, scomparso proprio in questi giorni. A ricordare l'ultimo proiezionista della città è stata Elisa Mulas, organizzatrice e membro del Comitato, nonché presentatrice della stessa serata che ha visto le proiezioni di alcuni cortometraggi del progetto "Visioni sarde".

"Lui ha portato il cinema all'aperto in tutta Olbia, anche nella nostra piazza - ha detto Elisa Mulas, che insieme a Pier Gabriel Deiana è l'anima dell'evento -. E' sentito e doveroso dedicargli questa manifestazione, con la speranza, un pochino, di poter raccogliere il suo testimone".

L'occasione è stata proficua anche per parlare delle attività del Comitato che, da qualche giorno, è sbarcato sui social. L'obiettivo è far conoscere il comitato, ma anche coinvolgere i residenti nelle attività. Per quanto riguarda l'evento, "L'intento è quello di favorire la socialità. Questa piazza ha delle potenzialità, ma spesso è scenario di degrado sociale ed è abbandonata".

La risposta del quartiere è stata come un abbraccio. Ottenere supporto in una manifestazione che tratta un argomento di "nicchia" come la cinematografia sarda può non essere semplice, eppure tutto ha funzionato alla perfezione. I residenti hanno occupato tutte le sedie predisposte per la manifestazione, diversi anziani sono arrivati con la propria seggiola personale, ma una ventina di persone hanno occupato le gradinate della piazza.

"Quasi tutto il pubblico era del quartiere, lo scopo è stato raggiunto. A fine serata - ha raccontato Elisa Mulas - alcuni si sono fermati per aiutarci a smontare tutto. Ci hanno ringraziato e ci hanno detto che erano contenti per questa iniziativa. Alcuni non sapevano neanche dell'esistenza del Comitato".

Insomma, i numeri non sono quelli dei grandi eventi, ma l'aver coinvolto una comunità rimane una soddisfazione impagabile.

Il prossimo appuntamento è venerdì 19 agosto.