Da 1019 giorni 17 ore 5 minuti 27 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Passione cucina

Ecco la colomba di Pasqua di Luisa: senza latte e senza uova

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Olbia, 21 aprile 2019- La colomba pasquale è un dolce sfornato per la prima volta in Lombardia negli anni Trenta, da allora si è diffuso in tutte le tavole italiane e quindi anche in Sardegna. Anche gli intolleranti al lattosio e alle proteine del latte possono comunque gustare una squisita colomba pasquale. La ricetta vegan che vi proponiamo per queste feste assicura  la realizzazione di un dolce soffice, altamente digeribile e con una copertura  gustosa e croccante.

 Come ci spiega Luisa Prontu, per la  colomba vegan, senza latte vaccino né uova, si usa il latte di mandorla reperibile in tantissimi supermercati e senza zuccheri aggiunti, olio evo,  zucchero di canna, scorza di arancia e limone. Per la cappa croccante viene utilizzata acqua, semi di lino, zucchero di canna e infine le mandorle.

Spesati article offerte 300

Ecco la ricetta proposta da Luisa Prontu

Ingredienti per circa 750 g di colomba: 500 g di farina di farro; 270 ml di latte di mandorla; 120 g di zucchero di canna;  4 cucchiai di olio evo; 100 g di uva passa; 1 fialetta di assenza all’arancia; buccia grattugiata di 1 limone e di 1 arancia possibilmente biologici; 15 g di lievito di birra fresco, sale q.b.

Ingredienti per la glassa di mandorle: 9 cucchiai di acqua; 5 cucchiai di zucchero di canna, 100 g di mandorle; 3 cucchiai di semi di lino, zucchero da decorazione.

Attrezzi: un panno pulito, una ciotola capiente, un mestolo di legno, contenitore per la lievitazione, stampo carta a forma di colomba della grandezza di 750 grammi, un frullatore efficace, un pennello da cucina, forno pre riscaldato a 200 gradi.

Procedimento: circa mezz’ora più sei ore per la doppia lievitazione. 

Mettete l’uva passa in ammollo ad acqua calda per circa 10 minuti.

Nel mentre riscaldare il latte di mandorla e aggiungere il lievito di birra fresco sbriciolato e lo zucchero di canna. Mescolare bene finchè  il lievito e lo zucchero di canna non si sono sciolti per bene.

In una ciotola capiente mettete la farina di farro, fate una piccola fossa al centro e versateci il latte di mandorla preparato in precedenza con il lievito e lo zucchero di canna, ai bordi della farina mettete  il sale.

Iniziate ad impastare, aggiungete la buccia dell’arancia e del limone grattugiati, colate l’uva passa e aggiungetela man mano all’impasto.

Impastate fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e compatto. Riponete l’impasto in un contenitore oliato, copritelo con un panno e lasciatelo lievitare per tre ore in un posto asciutto e tiepido ( luogo ideale dentro il forno con la luce accesa).

Trascorso il tempo di lievitazione riprendete l’impasto raddoppiato di volume e impastatelo nuovamente per un paio di minuti delicatamente.

Inserite l’impasto nello stampo di carta a forma di colomba mettendo prima una striscia lunga poi due pezzi laterali per le ali.  Spennellate di olio evo l’impasto e lasciatelo riposare ancora tre ore sempre dentro il forno con la luce accesa.

Trascorso il tempo della seconda lievitazione, prepariamo la decorazione.

Inserite i semi di lino, lo zucchero e metà delle mandorle (50 g) nel frullatore e azionatelo per circa trentasecondi in modo da polverizzare i semi di lino. Aggiungete l’acqua, la fialetta di essenza all’arancia e azionate nuovamente il frullatore per circa 10 minuti, fino ad ottenere un composto liscio e gelatinoso.

Una volta terminato spennellate il composto sulla colomba delicatamente cercando di non rovinare la lievitazione. Infine decorate con le restanti mandorle e lo zucchero da decorazione.

Infornate a 200 gradi per 20 minuti e poi abbassate a 170 gradi  per altri 20 – 30 minuti. Buona Pasqua

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto