giovedì, 04 marzo 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Covid, Oschiri: 2 cittadini in terapia intensiva

Covid, Oschiri: 2 cittadini in terapia intensiva
Covid, Oschiri: 2 cittadini in terapia intensiva
Olbia.it

Pubblicato il 16 novembre 2020 alle 16:42

condividi articolo:

Oschiri, 16 novembre 2020 - Nuova comunicazione del sindaco di Oschiri Roberto Carta in merito all'emergenza Coronavirus. Riferendosi ad alcuni lockdown applicati in alcuni Comuni come Oliena Orani, il sindaco ha detto: "Ad Oschiri, per il momento, la situazione non è questa: né per le informazioni (con grande sforzo e impegno, da parte delle istituzioni e dei cittadini, le stiamo ricevendo in tempi accettabili) né per il numero di contagi (attualmente 28, tutti ufficiali). Ma abbiamo 2 ricoverati in terapia intensiva e 1 ricoverato non grave. Dati comunque preoccupanti, c'è poco da stare tranquilli".

"Tra giovedì scorso e stamattina, grazie all'interessamento della Dr.ssa Giuseppa Campus, abbiamo organizzato dei drive-in dell'ATS con l'intervento dell'U.S.C.A. (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) e praticato oltre 20 tamponi a concittadini sotto osservazione. Questo pomeriggio, salvo mal tempo, inizierà lo screening sugli studenti e il personale della scuola dell'infanzia", ha continuato il sindaco.

"Visti i fattivi sforzi di buona parte della nostra comunità, dall'Amministrazione comunale ai medici ed alle tante persone coscienziose e scrupolose, mi pare doveroso invitare tutti ad essere rispettosi di chi vive questa sfida difficile, di chi è semplicemente in quarantena, di chi ha paura di un possibile contagio perché anziano o perché già vive patologie importanti. Alcuni comportamenti scellerati, vedi assembramenti, mancato uso della mascherina e non rispetto della distanza, non sono tollerabili e potrebbero causare l'aumento considerevole del numero dei contagi anche nel nostro paese. Come scritto sopra alcuni comuni sardi hanno già adottato provvedimenti più restrittivi di quelli previsti dal DPCM per la Sardegna. Tutti insieme, quindi, cerchiamo di rispettare le regole e praticare quei comportamenti che, se adottati da tutti, potrebbero davvero fare la differenza per arginare la pandemia", ha concluso il primo cittadino.