martedì, 19 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Covid e Natale, Conte: "dobbiamo evitare terza ondata"

Covid e Natale, Conte:
Covid e Natale, Conte:
Angela Galiberti

Pubblicato il 03 dicembre 2020 alle 20:35

condividi articolo:

Olbia, 3 dicembre 2020 - Si continuerà a usare le zone gialle, arancioni e rosse: questa è la prima notizia che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dà alla popolazione nella ormai consueta conferenza stampa serale del periodo Covid. Secondo Conte, prima delle feste natalizie, tutte le Regioni potrebbero essere gialle: "Stiamo evitando un lockdown generalizzato - ha detto Conte - questi risultati ci confortano".

Conte ha però paura delle festivitià natalizie: "Siamo costretti a mettere ulteriori restrizioni - ha continuato -. Dobbiamo evitare terza ondata". Dal 21 dicembre al 6 gennaio sono vietati tutti gli spostamenti tra le Regioni; 25/26 dicembre e il primo gennaio vietati gli spostamenti tra Comuni. Rimangono consentiti gli spostamenti per motivi di lavoro o necessità. Gli italiani che rientrano dall'estero dal 21 dicembre al 6 gennaio (e anche gli stranieri che entrano in Italia) dovranno fare la quarantena. Chiusi gli impianti da sci. Dal 7 gennaio si tornerà a scuola per il 75% degli studenti.

In area gialla, bar e ristoranti potranno rimanere aperti a pranzo. In aree arancioni e rosse rimangono aperti dalle 5 alle 22 solo per asporto, la consegna a domicilio è sempre permessa.

Capitolo a parte, le riunioni famigliari: "Non possiamo entrare nelle case, ma possiamo fare una forte raccomandazione: non ricevere a casa persone non conviventi, è una cautela essenziale per proteggere i nostri cari".

Cronaca

Cronaca