venerdì, 22 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Alluvione, la Fidapa aiuta l'Ipia e la Scuola Santa Maria

Alluvione, la Fidapa aiuta l'Ipia e la Scuola Santa Maria
Alluvione, la Fidapa aiuta l'Ipia e la Scuola Santa Maria
Angela Galiberti

Pubblicato il 26 febbraio 2014 alle 16:57

condividi articolo:

Olbia, 26 Febbraio 2014 - Tra le tante associazioni che stanno aiutando la Sardegna alluvionata vi è anche la Fidapa, il cui distretto sardo è guidato dalla presidente Rosalba Crilisi. Questa mattina, una delegazione della Fidapa Sarda - guidata, tra l'altro, da Elena Burrai - ha consegnato alla Scuola Santa Maria e all'Ipia di Olbia 3000 euro da dividere in modo uguale tra i due istituti. Qualche settimana fa, la Fidapa Nazionale ha lanciato una raccolta fondi tra tutte le iscritte all'associazione, raccogliendo così 6000 euro. Questi fondi verranno dati ai comuni più colpiti dall'alluvione del 18 Novembre scorso e il primo comune a beneficiarne è stato Olbia, gli altri saranno Bitti e Torpè. L'Ipia di Olbia utilizzera questi 1500 euro per rimettere in sesto il laboratorio nautico. "Con questa somma possiamo dire di aver coperto tutti i danni subiti dall'alluvione. - ha detto Gianluca Corda, dirigente dell'Ipia - I 1500 euro ci serviranno a ricostituire il laboratorio di nautica. I nostri ragazzi, per ottenere la qualifica, devono costruire una piccola imbarcazione e l'alluvione aveva portato via tutto. Adesso potremo portare a termine il catamarano che presenteremo alla Remata della Gioventù". Anche la Scuola Santa Maria ha subìto danni al pian terreno e questi 1500 euro sono importantissimi. "Come sapete il nostro pian terreno è stato danneggiato. - ha detto Silvia Sirtori, dirigente scolastico del Terzo Circolo Didattico Santa Maria - Utilizzeremo questi 1500 euro per l'aula di informatica della scuola per l'infanzia e per il collegio dei docenti". Nei prossimi giorni, la Fidapa Sardegna si recherà negli altri comuni per consegnare il resto dei fondi raccolti.

Cronaca