sabato, 16 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

A Natale affronta la crisi con stile

A Natale affronta la crisi con stile
A Natale affronta la crisi con stile
Olbia.it

Pubblicato il 04 dicembre 2011 alle 16:26

condividi articolo:

Non più' solo per le nostre nonne, ecco che ferri e uncinetto perdono la loro immagine old fashion acquistando un appeal tutto nuovo e sexy. Un nuovo trend quello delle knitting victims che vede donne di tutte le età, stili e gusti organizzarsi in gruppi alternativi, dove fare a maglia in compagnia e sorseggiare del buon thé o apprezzare un vino rosso. Il movimento, partito dagli stati Uniti 6-7 anni fa, si chiama Stich'n Bitch: letteralmente "fai a maglia e spettegola" ed impazza fra le fashionistas intente a creare sciarpe maglie e accessori fra i più' disparati. Un'ottimo antistress per scaricare tensioni e ansie, fare maglia diventa anche un modo per affrontare la crisi con stile. L'idea è semplice e la formula vincente. Gli incontri settimanali si svolgono in caffè, pub o gallerie d'arte e, tolti dalla borsa ferri e gomitoli, si chiacchiera e si fanno nuove amicizie. Lo scambio culturale è incredibile, specie nelle grandi città infatti si incontrano persone provenienti da altri paesi: le vicende di vita si alternano. Chiunque può' unirsi al gruppo, non servono iscrizioni, gli incontri sono assolutamente gratuiti e non bisogna essere dei professionisti delle maglia per parteciparvi. La passione per ciò' che è fatto a mano e il desiderio di cimentarsi in punto dritto e rovescio sono l'unico requisito. E' sufficiente unirsi alla affollatissima comunità online per sapere dove e quando si svolgono gli incontri nella propria città. E se nella tua zona non ce ne fosse ancora uno, potresti essere tu ad intraprendere l'iniziativa. Cara amica che finora hai tenuto nascosta ai tuoi amici la borsa dei ferri per paura di essere presa in giro e considerata "già vecchia". Ma a sfatare l'immagine stereotipata della donna che sta a casa a fare la calza in solitudine, contribuiscono anche gli uomini che, sempre più' numerosi, si uniscono al gentil sesso condividendone la passione. Sembra, infatti, che anche il gladiatore Russel Crowe ami dilettarsi con i ferri. E tra le star al femminile, ecco la fashionista Sara Jessica Parker che sferruzzava tra un ciak e l'altro di Sex and the City e l'eroina di Kill Bill, Uma Turman. Su internet sono numerosi i siti dove scaricare gratuitamente progetti, guardare tutorial per muovere i primi "punti" e comprare materiale. Senza dimenticare i piccoli negozi locali, che seppur con una scelta minore di varietà e colori, sono una fonte preziosissima di suggerimenti e consigli. Si, proprio quell'antica merceria di quartiere, che sempre più' di frequente vediamo chiudere la serranda per lasciare il posto all'ennesima catena. E la knittingMania non poteva certo non entrare nel mondo digitale. A testimonianza dell'interesse crescente ecco arrivare proprio in questo mese in Canada una app per iPhone e iPad dove cimentarsi virtualmente con gli strumenti del mestiere. Anche la pubblicità ne viene contagiata, con McBurger patatine e Coca Cola che sfoggiano un look-uncinetto! Che poi il riferimento voglia far pensare all'artigianalità del prodotto lascia qualche dubbio. Non mancano, inoltre, eccentrici esempi di street-art dove il compito di decorare angoli urbani non è, in questo caso, della bomboletta spray ma, piuttosto, di lane, cotoni e tessuti riciclati. La new wave della maglia rimane fedele alle proprie radici. Così' come negli anni '40 Eisenhower mobilitava le casalinghe americane ad imbracciare ferri e gomitoli per sferruzzare calze e maglie per i propri soldati lontani, la workforce dello Stitch'n Bitch non dimentica la sua funzione sociale. Si unisce per progetti comuni per mandare coperte ai bambini in Africa o alleviare le fredde notti dei senzatetto. Quadrati di lana, dalle dimensioni prestabilite ma composti secondo il proprio gusto, vengono raccolti e assemblati per farne delle coperte. Minimo impegno e massimo rendimento, così' come tanta è la soddisfazione personale. E visto il periodo di austerità, perché non cimentarsi in colorate decorazioni natalizie o creare piccoli regali unici per i propri amici? L' entusiasmo, almeno quello dei bambini, è provato e assicurato. Per i principianti, ecco alcuni siti utili per iniziare a muovere i primi passi: http://stitchnbitch.org https://www.ravelry.com/account/login http://www.vogueknitting.com/
Marila

Cronaca

Cronaca