domenica, 20 giugno 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Sport, Bianca, Volley

Sport, la Pallavolo Olbia sale in serie B: "vittoria significativa dopo un anno difficile"

Parla il presidente Marcetti, che con la società adesso cerca soluzioni per disputare il campionato

Sport, la Pallavolo Olbia sale in serie B:
Sport, la Pallavolo Olbia sale in serie B:
Camilla Pisani

Pubblicato il 09 giugno 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. La storica Pallavolo Olbia è stata promossa in serie B: un risultato importante per una delle realtà sportive più conosciute ed apprezzate a livello sia locale che regionale; questa promozione arriva al culmine di un anno difficile, durante il quale la pandemia ha visto chiudere le principali strutture sportive, determinando una seria difficoltà per quanto riguarda gli allenamenti.

Ma nemmeno la complessità della situazione ha fermato la passione degli atleti della Pallavolo Olbia, che vedono oggi arricchirsi il già nutrito palma res dei loro successi: con 14 vittorie su 14 gare disputate, la squadra allenata da coach Fiori ha dimostrato di non aver alcuna rivale nell’Isola. Vincere non è mai facile, non è ma scontato, ed ottenere una vittoria così schiacciante in un anno “complicato” evidenzia ancor più i meriti di una squadra e di una società che non hanno lasciato nulla al caso.

“Trovarsi ai nastri di partenza privi di una struttura dove poter giocare è stato un duro colpo ma la società ha messo in moto una macchina perfetta; in pochi giorni è stato preso in locazione un capannone ed organizzata una palestra, regalando la possibilità a tantissimi ragazzi/e olbiesi di potersi divertire, socializzare e perché no mettersi in mostra. Il campionato di serie C è iniziato con un mini girone a quattro squadre tra cui una delle due squadre accreditate della vittoria finale, il Porto Torres. La Pallavolo Olbia batte per ben due volte la favorita alla vittoria finale ed inizia ad inanellare una serie di vittorie che la porta a pari punti all’ultima giornata con il Sestu, altra accreditata per la promozione. E così si arriva all’ultima giornata di campionato che mette di fronte le prime della classe. La gara si disputa ad Olbia in quanto i biancorossi hanno condotto con un punto in più rispetto ai cagliaritani.  Ma non c’è spazio per fare i conti: entrambe devono vincere con qualsiasi punteggio per ambire alla promozione. Due squadre che si equivalgono, con tanta fisicità ed esperienza. La gara vede la Pallavolo Olbia condurre per i primi due set per poi cedere il terzo. Ma si tratta solo di un momento di calo perché i biancorossi, sotto 4-2 anche nel quarto, riprendono il pallino del gioco grazie ad una rotazione positiva che li porta a condurre 7-4. È il break decisivo, il sestetto del Sestu crolla psicologicamente e non si riprende fino alla fine del set, dominato dai padroni di casa. In casa biancorossa i festeggiamenti sono durati lo spazio di un’ora perché alcuni ragazzi della rosa, domenica, sono stati impegnati nelle finali regionali under 17 a Tortolì, purtroppo perse per 15-13 al tie-break” racconta il presidente Francesco Marcetti.

Per quanto riguarda il prossimo futuro, la società nutre qualche incertezza sulla possibilità di disputare il campionato di serie B, considerato che l’attuale palestra utilizzata non è omologabile per la serie B ed il palazzetto Deiana non si sa quando ritornerà disponibile. “Inoltre, a parte l’aspetto economico da programmare e quadrare, ci si chiede se sia opportuno interrompere il progetto di crescita dei giovani nella rosa non tutti in grado di affrontare un campionato tecnicamente così impegnativo. Le prossime settimane saranno importanti per sondare la disponibilità dei dirigenti, del tecnico e dei giocatori per la prossima stagione. In base a questo decideremo cosa meglio fare. Intanto ringrazio il main sponsor Centro Commerciale Terranova, lo staff e i ragazzi protagonisti di questa favolosa cavalcata, lo staff tecnico e tutti i dirigenti che dietro le quinte hanno reso possibile questo successo. È stato un anno fantastico con prestigiosi risultati ottenuti anche dal settore giovanile. I ragazzi della under 17 si laureano vicecampioni regionali, mentre quelli della under 15 si regalano un ottimo terzo posto provinciale. Ora l’attenzione sulle nostre ragazze che si contenderanno il titolo giovanili under 15, under 17 e serie D, campionato che le sta vedendo protagoniste” conclude Marcetti.

Al netto delle eventuali decisioni sul campionato, quel che rimane certa è l’assoluta qualità di una squadra che grazie a passione, determinazione e grandissimo lavoro di team, ha saputo conquistare un obiettivo non da poco, destreggiandosi tra mille difficoltà; adesso è il tempo dei meritati festeggiamenti, domani si vedrà.