domenica, 29 gennaio 2023

Informazione dal 1999

Politica, Cronaca, Bianca

Olbia, Luisa Di Lorenzo ancora al vertice Cgil: ecco i suoi ringraziamenti

Il discorso della segretaria generale Cgil Gallura

Olbia, Luisa Di Lorenzo ancora al vertice Cgil: ecco i suoi ringraziamenti
Olbia, Luisa Di Lorenzo ancora al vertice Cgil: ecco i suoi ringraziamenti
Camilla Pisani

Pubblicato il 11 gennaio 2023 alle 17:49

condividi articolo:

Olbia. Riconfermata alla guida della Cgil gallurese, Luisa Di Lorenzo: sarà al vertice dell’organizzazione sindacale ancora per un anno. Rieletta in occasione del congresso provinciale Cgil Olbia Tempio, Di Lorenzo ha espresso i suoi ringraziamenti: “è da 13 anni che sono nella segreteria confederale di questa camera del lavoro, e da sette ne sono il segretario generale. sento la necessità oggi di fare dei ringraziamenti. Ringrazio tutti ma proprio tutti i compagni che in questi anni hanno condiviso questo percorso con me. ognuno di loro nel bene e nel male ha contribuito alla mia crescita. Perché io mi sento cresciuta, ovviamente anagraficamente, anche se da questo punto di vista sarei cresciuta a prescindere, ma dal punto di vista professionale. Ho rubato qualcosa da ognuno di voi, da qualcuno la saggezza, da qualcun altro la diplomazia, da qualcun altro le competenze tecniche, da qualcun altro ancora la capacità di negoziare, contrattare, ma la crescita di cui più vi ringrazio è la crescita umana. In Cgil ho capito che cosa è la solidarietà, la lealtà, l’onestà. cosa significa essere compagni, fratelli. Ho capito l’importanza di lavorare insieme e come dice sempre Hassan, uno per tutti e tutti per uno, ho capito quanto sia importante il dialogo, il confronto per arrivare poi ad una sintesi per evitare di creare anche al nostro interno fazioni contrapposte che non avrebbero di certo giovato al clima della nostra camera del lavoro ma soprattutto allo svolgimento del nostro ruolo. Perché, compagne e compagni, anche se qualche volta io stesso l’ho dimenticato, ciò che importa è non perdere mai di vista quella che è la nostra missione. Tutelare le lavoratrici e i lavoratori, le pensionate e i pensionati, cercando sempre di migliorare le loro condizioni di vita. L’elenco dei ringraziamenti è davvero lungo e mii piacerebbe citarvi uno ad uno e vi garantisco che per ognuno di voi avrei un aneddoto da raccontare, di quegli aneddoti che non si dimenticano mai e che continuerò a raccontare ai miei nipoti quando sarò un’anziana sindacalista della Cgil” ha dichiarato la segretaria generale.

Di Lorenzo ha continuato così il suo accorato discorso: “perché sì, compagni, io non so se sarò più o meno riconfermata segretario generale della Cgil Gallura, e qualora lo fossi tra un anno non so se continuerò ad avere un ruolo all’interno dell’organizzazione o se ritornerò sul mio posto di lavoro, che peraltro amo, ma di una cosa sono certa e lo dichiaro senza paura di essere in futuro smentita. Non smetterò mai di fare sindacato, non smetterò mai di essere Cgil, perché ciò che mi ha sostenuta in questi 13 anni anche nei momenti di sconforto, è la passione, l’amore e il profondo senso di appartenenza che sento, con tutto il rispetto, non per Landini, non per Durante, ma per i valori della Cgil. Se nel nostro agire non perdiamo mai di vista quei valori, magari possiamo non raggiungere il risultato sperato, ma nessuno può dirci di aver sbagliato. Permettetemi di fare solo un ringraziamento speciale, e mi sento di farlo, perché se oggi mi trovo qua e se in questi anni ho avuto la possibilità di conoscere tutti voi e di aver avuto l’onore di dirigere la Cgil Gallura, lo devo ad una persona in particolare. Mi riferisco al compagno Giovanni Deiana, il primo sindacalista della Cgil che ho avuto la fortuna di incontrare è che da subito mi ha trasmesso, a dire il vero quasi dandomi il tormento quell’amore viscerale di cui ho parlato prima per la nostra grande organizzazione. Viva la Cgil; compagne e compagni, siate sempre fieri di far parte di questa gloriosa organizzazione”.