Tuesday, 27 February 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Olbia, le donne imparano l'autodifesa: "imparare a prevenire e gestire situazioni pericolose"

Oltre alle tecniche di difesa, un’ottica generale preventiva della violenza

Olbia, le donne imparano l'autodifesa:
Olbia, le donne imparano l'autodifesa:
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 11 February 2024 alle 10:00

condividi articolo:

Olbia. Sabato 10 febbraio, presso la palestra di Via Francesco De Sanctis, si è svolto un nuovo corso gratuito di difesa personale per donne, organizzato dal maestro Mario Rama con il Team Petrosyan Academy. All’incontro hanno partecipato ben 40 donne, dando dimostrazione di quanto si siano resi purtroppo ormai necessari corsi come questo.

All’evento si è parlato di formazione e di preparazione atletica per migliorare le condizioni fisiche, quali forza, riflessi, resistenza e velocità, nonché di attitudini rivolte alla difesa personale e di tecniche antiaggressione. L’ottica, quella preventiva sia in ambito di violenza fisica che psicologica. Relativamente a quest’ultima, la Dott.ssa Selene Fiori, laureata in psicologia, si è occupata dell’aspetto psicologico della violenza di genere: da quella verbale a quella non verbale, della violenza sessuale, degli atti persecutori, degli effetti psicologici dell’abuso della donna sui luoghi di lavoro, del tema dello stupro, fino al femminicidio, che riguarda un vasto numero di persone discriminate in base al sesso. Durante il meeting è poi intervenuto Sebastiano Fideli, direttore del campo di tiro del poligono di Padru, in quanto esperto di armi da fuoco, fornendo spiegazioni sulle armi e spiegando le modalità di utilizzo dello spry al peperoncino.

Il maestro Rama, soddisfatto e orgoglioso di un così elevato riscontro positivo in termini di partecipazione al femminile al corso, si dichiara felice di aver potuto contribuire ancora una volta in ambito formativo/preventivo nella battaglia di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e spiega: “Ho cercato di trasmettere in parole semplici, ma pratiche, tecniche di difesa a partire dalla percezione del proprio corpo e dalla distanza di sicurezza, per imparare a prevenire ed eventualmente a gestire situazioni di violenza utilizzando tecniche di Difesa usate anche dai Militari, con metodologie derivanti dalla MuayThai e da sport di combattimento. Ho tentato di far capire alle donne presenti che, con il costante allenamento e il mantenimento della calma ed il pieno controllo della situazione, è possibile evitare conseguenze gravi in situazioni potenzialmente pericolose”.