Friday, 19 July 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Olbia, firmato il manifesto come città gentile: il racconto della serata

Nuovo progetto di sostenibilità per la città

Olbia, firmato il manifesto come città gentile: il racconto della serata
Olbia, firmato il manifesto come città gentile: il racconto della serata
Barbara Curreli

Pubblicato il 16 June 2024 alle 08:00

condividi articolo:

Olbia. Una serata all'insegna del sole, del vento, del mare, e del profumo dell'elicrisio in una città che, da oggi, avrà tra le sue caratteristiche anche la Gentilezza. Olbia ha accolto, abbracciato e firmato lo straordinario progetto del Movimento della Gentilezza. Dal 13 Giugno l'antica terra di Terranoa è anche città Gentile, 4 Comune nell'Isola e 59esimo Comune gentile d'Italia. Gli ospiti sono giunti in anticipo e alcuni di loro hanno testato in prima persona la disponibilità e la gentilezza dei promotori del movimento stesso, che si sono fermati  per firmare le copie dei libri e scambiare due parole con i cittadini. La cerimonia si è svolta nella cornice di Piazza Crispi, con un folto pubblico di cittadini ad applaudire e testimoniare la scelta che l'amministrazione Comunale ha portato avanti dalla fine del 2023, con L'Assessore Simonetta Lai, a fare da referente del progetto, del quale, lei per prima è stata fermamente convinta.
La dr.ssa Lai durante i saluti ricorda il lavoro svolto quotidianamente: "ogni giorno ci impegniamo a rendere più accogliente ed inclusiva la nostra città."

Proprio partendo dai concetti di accoglienza, inclusività e comprensione viene declinata la gentilezza nelle tre forme della parola, dell'arte e di una carezza spiega Felicia Cigorescu, direttrice creativa e coordinatrice dell'International Kindness Movement.

L'evento ha preso il via con una danza presentata da una coppia di artisti del Cirque du Soleil che, sullo sfondo di Tavolara, celebra attraverso canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana, la gentilezza e l'empatia nell'essere umano. Interviene anche Caterina Sotgia direttrice dell'Asco e ambasciatrice del Movimento in Sardegna che ricorda: "la gentilezza genera gentilezza" e dopo la presentazione della figura di Daniel Lumera, fondatore del Movimento, ecco il momento della lettura dei 9 punti del Manifesto della Gentilezza da parte dell'Assessore Simonetta Lai, che procede subito dopo alla firma del Manifesto stesso, ponendo dunque un sigillo tangibile su questa scelta fortemente condivisa. Daniel Lumera dialoga con la Cigorescu raccontando l'origine del Movimento, quattro anni di lavori intensi che hanno portato la valenza sociale dell'idea tra i muri di ospedali, carceri, associazioni e scuole, il movimento è diventato internazionale, "la gentilezza è contagiosa, -afferma sorridente Lumera,- tra dati e numeri il fondatore del Movimento racconta lo studio di Harvard che può affermare che "le persone gentili sono quelle più adattate alla sopravvivenza".

Alla domanda se esistano delle parole gentili universali arriva una risposta tutta da percepire: conta l'intenzionalità della Parola, la gentilezza è un sentimento profondissimo, che ci porta oltre i confini. Parlare di gentilezza ci porta a parlare di sostenibilità e dunque il Dr. Lumera analizza i 4 gruppi presenti nell'ecosistema con funzioni ben specifiche, i primi tre: api, alberi e cetacei hanno una funzione nella sostenibilità e nel mantenimento dei sistemi, mentre sottolinea Lumera la Mente umana non è altrettanto sostenibile.

Dobbiamo lavorare prima di tutto sulla parola e sul pensiero ed ecco dunque che arriva anche il Prof. Massimo Recalcati, psicanalista di fama internazionale e docente universitario che presenta un monologo appassionato ascoltato attentamente da tutti i numerosi presenti.
Olbia abbraccia così, la “biologia dei valori” a beneficio dei propri cittadini e dell’ambiente, con l'augurio che questo progetto venga abbracciato e condiviso da tutta la popolazione, partendo anche dal gesto più semplice, "perché la gentilezza encadena" ricorda Lumera.