Sunday, 16 June 2024

Informazione dal 1999

Altri Sport, Sport

Golfo Aranci, nuovo traguardo per il presidente Fijlkam Sergio Setzu

L’intervista al presidente regionale e maestro di karate

Golfo Aranci, nuovo traguardo per il presidente Fijlkam Sergio Setzu
Golfo Aranci, nuovo traguardo per il presidente Fijlkam Sergio Setzu
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 01 January 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Golfo Aranci. Il 14 gennaio 2024, presso il Palazzetto dello Sport della Palestra Comunale si svolgeranno le qualificazioni ai campionati italiani del settore karate categoria degli Assoluti kata e kumite, per la fascia d’età dai 18 ai 35 anni con circa 70 gareggianti.

Sergio Setzu, presidente regionale dal 2017 della Fijlkam, federazione CONI di discipline sportive da combattimento, ormai al suo secondo mandato, è impegnato in prima persona per la realizzazione di eventi come questo relativi agli sport da combattimento di un certo calibro nell’Isola per la sua promozione sul territorio anche da un punto di vista sportivo.

Maestro di karate dalla brillante carriera sportiva che lo ha visto arbitro nazionale per vent’anni, Sergio ha avuto quest’anno l’incarico dalla federazione di organizzare i Trentesimi Campionati del Mediterraneo dal 19 al 21 settembre 2024 che si terranno al centro polisportivo Geovillage di Olbia. La competizione vedrà sfidarsi 14 nazioni, con un’importante novità: per la prima volta la gara vedrà protagonista anche le categorie del para-karate ripartite in tre diversi settori.

Dichiara Setzu in proposito: “Avverto la responsabilità di questo importante compito perché l’organizzazione di un evento di tale portata ha dei costi non indifferenti. Ci stiamo attivando per procurare sponsor ma stiamo trovando anche supporto e sostegno sia a livello comunale che regionale. Ci vogliamo provare nonostante le difficoltà perché sono del parere che bisogna mettersi in gioco. La Regione Sardegna sta facendo passi da gigante per gli eventi sportivi in quanto si sta scoprendo sempre di più l’importanza del turismo legato allo sport rende. Il mio sogno per il futuro è quello di riuscire ad organizzare nella nostra regione eventi sportivi legati agli sport da combattimento di livello sempre più alto, come campionati europei e anche mondiali. Servono però delle strutture a capienza maggiore, per ospitare un pubblico così numeroso”.