lunedì, 18 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Energia: Saras pronta a estrarre il metano dalla piana di Arborea.

Energia: Saras pronta a estrarre il metano dalla piana di Arborea.
Energia: Saras pronta a estrarre il metano dalla piana di Arborea.
Angela Galiberti

Pubblicato il 13 marzo 2013 alle 20:10

condividi articolo:

Arborea - Il Galsi sembra arenato e con esso il sogno di avere un'isola metanizzata. Ma a correre ai ripari ci pensa la Saras, l'azienda dei Moratti, già in attività nell'isola con una delle raffinerie più grandi del Mediterraneo. La Saras è pronta (anzi, prontissima) a estrarre metano dalla piana di Arborea con un pozzo esplorativo di tre chilometri con il quale l'azienda punta a portare a casa ben 150 milioni di metri cubi di gas all'anno per 20 anni. L'azienda ha presentato oggi ufficialmente in Regione il suo studio per dare il via alla valutazione di impatto ambientale. Il fantomatico "Progetto Eleonora" è dunque partito - anche se ci vorrà l'assenso della Regione per avviare le perforazioni. "Progetto Eleonora" sta preoccupando (e non poco) le popolazioni che abitano la piana di Arborea. La zona è famosa per le sue attività agroalimentari di eccellenza. Ma non solo. Il territorio in questione è un gioiello naturalistico di inestimabile valore. Talmente puro e talmente ben tenuto da essere denominato SIC: sito di interesse comunitario. Proprio nell'area Sic, a soli 180 metri dallo stagno nel quale nidifica una delle più numerose colonie di fenicotteri rosa, la Saras dovrebbe iniziare le perforazioni. Sempre che la valutazione di impatto ambientale glielo consenta.

Cronaca

Cronaca