sabato, 27 febbraio 2021

Informazione dal 1999

Sport

Da Olbia all'Australia: Daniele Sanna è campione mondiale

Da Olbia all'Australia: Daniele Sanna è campione mondiale
Da Olbia all'Australia: Daniele Sanna è campione mondiale
Laura Scarpellini

Pubblicato il 15 dicembre 2018 alle 18:04

condividi articolo:

Olbia, 15 dicembre 2018 - Olbia può dirsi fiera di poter annoverare, tra i suoi concittadini, il giovane campione Daniele Sanna, che in una giovane disciplina sportiva, il Lifesaving, sta riscuotendo riconoscimenti ad alti livelli internazionali.

In linea di massima si può dire che il Lifesaving sia la versione agonistica del classico lavoro del bagnino. Ci sono le gare di velocità con il trasporto di un manichino, e altre gare in cui si riproducono gli interventi in squadra in caso di incidenti in mare, con le varie persone da soccorrere. Fondamentale conoscere tutte le tecniche e metodologie di salvataggio, pertanto il diploma di bagnino di Daniele Sanna ha avuto un ruolo determinante nell'ascesa di questo atleta a livello mondiale. In Italia la disciplina rientra nella Federnuoto, mentre nel resto del mondo è autonoma, con una federazione internazionale. L’obiettivo è farlo diventare uno sport olimpico entro il 2024, visto il crescente interesse sportivo che sta riscuotendo sia in Italia che ne resto del mondo.

Daniele Sanna, questo è il nome dell'olbiese di adozione, ma nuorese di nascita, che, gareggiando con il team In Sport Rane Rosse di Milano, si è distinto all'ultimo mondiale di Lifesaving tenutosi lo scorso fine novembre ad Adelaide in Australia. Ventinovenne, sardo, ma cittadino del mondo ormai, viene subito notato per il suo potenziale sportivo, e così fa il grande salto entrando a far parte della squadra nazionale di Lifesaving. Ha vinto, con la sua società In Sport Rane Rosse, il mondiale individuale per club nei 200 metri superlifesaver e dal 2014-2016-2018 tre mondiali di fila, (ricordando che con il proprio tempo, avrebbe vinto anche con la nazionale). Altri risultati sono arrivati poi nella staffetta e un argento. Sempre in squadra ha vinto il mondiale in piscina, rimanendo così campioni del mondo per ben 6 anni consecutivi.

Ad Adelaide le gare si sono alternate in mare e piscina fino a domenica 25 novembre. Il cielo australiano si è tinto del tricolore italiano con il medagliere dell'Italia che è andato sempre più in alto con i suoi risultati eccellenti. Per Sanna un argento in staffetta 4x50, un bronzo nel 100 rescure, e due quarti posti di tutto rispetto.
La Nazionale italiana, che ha tenuto alto l'onore nazionale portandosi a casa un medagliere di tutto rispetto, ed è composta: da Samantha Ferrari, Silvia Meschiari, Federica Volpini e Andrea Piroddi (Fiamme Oro Roma), Cristina Leanza (Aquatica Torino), Serena Nigris (Orizzonti SCSD), Susanna Cicali, Daniele Sanna e Mattia Lentini (In Sport Rane Rosse), Federico Gilardi (Fiamme Oro Roma/RN Torino), Marcello Paragallo (Gym Sportamnia Scafati) e Jacopo Musso (RN Torino). La selezione giovanile è formata da Lucrezia Fabretti (In Sport Rane Rosse) e Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani). Nello staff, con il team manager Giorgio Quintavalle e il commissario tecnico Antonello Cano, i tecnici federali Massimiliano Tramontana e Giorgiana Emili, il tecnico responsabile della squadra giovanile Giovanni Anselmetti, il medico Andrea Felici e la fisioterapista Enilda Nushi.
Per i cittadini di Olbia sarà quindi facile incontrare spesso, al centro multidisciplinare Geovillage, Sanna spesso impegnato nei suoi faticosi allenamenti sotto lo sguardo attento del suo ottimo tecnico Sergio Russo. Lavorando nell'azienda di famiglia che produce abiti da sposa, il tempo per allenarsi e competere in giro per il mondo, riesce ad essere programmato con una certa elasticità.Non ci resta che seguire con grande tifo le sue imprese sportive, che portano i colori della sua terra sarda, con orgoglio , nelle competizioni di prestigio nel mondo.
[caption id="attachment_116877" align="alignnone" width="1200"] Daniele Sanna[/caption]