martedì, 26 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Confartigianato: relazioni imprenditoriali tra Alto Adige e Sardegna

Confartigianato: relazioni imprenditoriali tra Alto Adige e Sardegna
Confartigianato: relazioni imprenditoriali tra Alto Adige e Sardegna
Olbia.it

Pubblicato il 27 aprile 2018 alle 23:10

condividi articolo:

Cagliari, 29 aprile 2018-Sono cinquanta i giovani imprenditori artigiani bolzanini e sardi che, dal 28 aprile al primo maggio, si riuniranno a Cagliari e in altre zone della provincia, per una quattro giorni di relazioni imprenditoriali tra Alto Adige-Sud Tirolo e Sardegna, conoscenza delle bellezze turistico-culturali dell’Isola e promozione delle eccellenze dell’artigianato sardo.

L’iniziativa, organizzata dai Giovani Imprenditori di Confartigianato Sud Sardegna, ha visto ieri l’arrivo del gruppo di trenta giovani di Bolzano, accolti nella capitale con una cena-degustazione di benvenuto a base di prodotti enogastronomici sardi. Il programma di oggi, domenica 29, prevede la visita istituzionale a Palazzo Bacaredda, sede del Comune di Cagliari, e l'incontro con l’Assessore Comunale alle Attività Produttive e Turismo, Marzia Cilloccu. Di pomeriggio si porsegue con la visita turistica della città con il supporto di due aziende artigiane “Unisola” e “Sardegna 360”. Lunedì 30, trasferimento a Gonnosfanadiga e visita al “Panificio Porta 1918”; all’interno del laboratorio, gli imprenditori, mettendo “le mani in pasta”, si sono cimentati nell’attività di produzione del tradizionale pane “coccoi”.

Nel pomeriggio, dopo un pranzo in agriturismo, il gruppo effettuerà la visita alla Cantina di Monserrato con degustazione in vigna e tour virtuale in 3D, organizzata da “Togo 360”. Infine il primo maggio, il gruppo di bolzanini e cagliaritani assisteranno, a Cagliari, alla 362esima edizione della “Festa di Sant’Efisio”. “Il gemellaggio imprenditoriale – afferma Riccardo Porta, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Sud Sardegna - nasce daicontatti tra Bolzano e Cagliari e fanno parte dell’impegno del GruppoGiovani per creare ponti con gli artigiani under 35 del restod’Italia, in un’ottica dicondivisione di idee, competenze e relazioni”. “Questa visita – continua Porta – ci fa capire come la nostra regione attragga sia per le bellezze naturali e culturali, sia per il valore delle imprese artigiane”. “Per questo – conclude il Presidente dei Giovani Imprenditori – solo creando relazioni conartigiani di altre parti d'Italia, si realizza pienamente lo spirito del Movimento Giovani di Confartigianato”.