Da 485 giorni 16 ore 31 minuti 23 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Politica Regionale

Air Italy, Meloni contro Solinas: “600 lavoratori confidavano in Presidente con schiena dritta”

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 21 maggio 2019 – Temperature roventi nelle stanze dei bottoni dove anche oggi si è parlato di continuità territoriale: a schierarsi contro il presidente della Regione Christian Solinas è Giuseppe Meloni, consigliere regionale gallurese del Pd.

“Al termine della seduta odierna del consiglio regionale il presidente Solinas, nel corso della replica successiva alla discussione sulle dichiarazioni programmatiche, ha tra l’altro risposto, senza possibilità di contraddittorio, alle osservazioni sulla CONTINUITÀ TERRITORIALE che erano arrivate dai nostri banchi della minoranza nel corso della discussione consiliare”, racconta il consigliere Meloni.

Morostesa 2019

“In sostanza, il Presidente sostiene che, a differenza di Cagliari e Alghero, a Olbia non sarebbe stato possibile procedere alla revoca del nuovo bando della c.d. CT1 (asseritamente necessaria dopo il paventato avvio della procedura di infrazione da parte della commissione europea) perché la decisione manifestata, prima da Air Italy e successivamente da Alitalia, di procedere senza denari pubblici alla gestione delle rotte dall’aeroporto di Olbia verso Roma Fiumicino e Milano Linate, avrebbe dato prova, anche al cospetto delle regole ferree dell’Unione europea, che quelle rotte si reggerebbero con il solo libero mercato”, continua Meloni.

“In sostanza, il Presidente ha dichiarato che sull’aeroporto di Olbia la continuità territoriale non è necessaria perché sopperirebbe il libero mercato”, asserisce il consigliere gallurese.

Secondo Meloni, però, il presidente Solinas avrebbe omesso di considerare due aspetti.

Il primo: “Air Italy é stata, di fatto, costretta ad accettare di effettuare quelle tratte senza compensazioni pur di non perdere le rotte di Olbia, perché ha avuto da sempre in quella sede le sua base logistica principale (equipaggio, uffici, manutenzioni di aeroplani ecc.); potrebbe pertanto reggere, seppur per un breve periodo, un piano dei costi che contempli l’esercizio di quelle tratte senza remunerazioni”.

Il secondo: “Alitalia, in amministrazione controllata, ha potuto procedere ad accettare quelle rotte senza compensazioni solo a seguito della proroga, da parte del Governo, del “prestito ponte” statale che l’ha tenuta in vita. E lo ha fatto anche perché, probabilmente, confida ancora su “pantalone”- contribuente italiano che, come da prassi ormai consolidata, coprirà ancora una volta le sue consuete voragini di bilancio, spesso dovute a scelte come questa”.

“Nessuna parola del Presidente della Regione, invece, sull’eccessiva disinvoltura di Alitalia. Forse teme di disturbare i piani di coloro che siedono al Governo che lui stesso sostiene a Roma e che tanto hanno a cuore le sorti di Alitalia?”, si domanda Meloni.

“E intanto Air Italy in queste ore lascia chiaramente intendere che a breve non avrà più in Sardegna la sua base, con buona pace dei 600 lavoratori sardi che confidavano in un Presidente di Regione con la schiena dritta”, conclude il consigliere regionale gallurese.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra parigi amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto