sabato, 16 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

A breve la formazione della nuova Giunta Giovannelli

A breve la formazione della nuova Giunta Giovannelli
A breve la formazione della nuova Giunta Giovannelli
Olbia.it

Pubblicato il 01 giugno 2011 alle 20:23

condividi articolo:

Gianni Giovannelli vuole scendere sul campodel primo match di Poltu Quaducon la squadra già pronta. Il palazzo municipale, in questi ultimi giorni, è protagonista di un costante via vai di strateghi e di volti noti della Coalizione Civica. Le consultazioni tra il sindaco e i dirigenti di partito, si consumano giorno dopo giorno. Il quadro generale della nuova Giunta targata Giovannelli, però, resta ancora poco chiaro. Di certa, c’è solamente la volontà del sindaco: schierare la nuova amministrazione già dal 10 giugno, data di convocazione del primo Consiglio Comunale. Se i nomi dei nuovi assessori non sono ancora certi, tra le sedi di partito si vocifera sulla possibile rosa che comporrà la nuova Giunta Comunale.

Il Partito democratico è la forza più ampia della nuova maggioranza e, come tale, potrebbe vedersi assegnati addirittura quattro assessorati su dieci. In questo caso, la Presidenza del Consiglio Comunale, prima data per certa al Pd, andrebbe alla Lista Civica per Olbia. I papabili del Partito democratico sono comunque gli stessi di quelli annunciati in precedenza: Carlo Careddu, Rino Piccinnu, Gianni Ricciu e Liliana Pascucci. Si fa largo, comunque, l’ipotesi dell’assegnazione di un assessorato a Ivana Russu, giovane new entry del Partito democratico. Un vero colpo di rinnovamento. La Lista Civica per Olbia è la forza politica che si rifà direttamente al sindaco. Se al Pd dovessero spettare quattro assessorati, i civici otterrebbero un banco della Giunta più la Presidenza del Consiglio. In pole position per la poltrona più alta di Poltu Quadu c’è Vanni Sanna. L’altro nome illustre di un possibile futuro assessore è quello di Monica Fois. La lista del Polo per l’Italia avrà due assessorati e i più gettonati rimangono Marco Vargiu, Vincenzo Cachia o Giulietto Careddu. Nell’Unione Popolare Cristiana, che godrà di una sola poltrona d’assessore, prevale il nome dell’ex candidato alla Presidenza della Provincia, Gesuino Achenza. L’eurodeputato Giommaria Uggias potrebbe farsi da parte rinunciando al posto in consiglio comunale. In questo caso, per l’Italia dei Valori, verrebbe ripescata Giovanna Spano e destinata addirittura alla carica di unico assessore per il partito dipietrista. Infine, per Sinistra Ecologia e Libertà, nonostante il più votato sia Giovanni Antonio Orunesu, potrebbe divenire assessore il medico e dirigente di partito Natale Tedde.

I RIPESCATI – Mentre i big di partito tessono la tela della nuova giunta, dal basso c’è chi aspetta di fare l’ingresso nel nuovo Consiglio Comunale dopo l’assegnazione degli assessorati. Nel Pd, i probabili nuovi consiglieri sono Pietro Spano e Ninni Chessa. Liliana Pascucci, prima dei non eletti, potrebbe divenire assessore. In quota Lista Civica, invece, potrebbero varcare la soglia dell’aula consiliare Luciano Lombardo e Serena Deiana. Per il Polo per l’Italia, entrerebberoGiorgio Spano,il grande escluso del primo momento, e Massimo Putzu. Rina Pileri, non eletta per un voto, diverrebbe consigliere per l’Upc. Per quanto riguarda l’Idv, invece, se la prima dei non eletti Giovanna Spano diventasse assessore, entrerebbe nel nuovo Consiglio il giovane Mirko Varchetta.

Cronaca

Cronaca