Da 554 giorni 17 ore 31 minuti 27 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Politica Locale

Provincia e Pd, la riflessione di Corda: “non sarà una legge a fermare il territorio”

Phone Doctor 1400

Olbia, 17 gennaio 2019 Riceviamo e pubblichiamo la riflessione di Gianluca Corda, presidente dell’unione dei circoli cittadini del Partito democratico, in merito a quanto successo ieri in Consiglio regionale, la cui assemblea ha de facto affossato la Provincia del Nord-Est.

Provincia, PD, norme e realtà

Spesati article

Quanto accaduto ieri a Cagliari è il racconto di una storia triste per la Provincia del nord est, ma nella quale voglio trovare altri percorsi di riflessione. È senza dubbio il racconto di tradimenti, invidie, della mancanza di rispetto non solo nei confronti dei colleghi di Partito ma di un intero territorio, presente ancora una volta sulle tribune del Consiglio Regionale, con sindaci, rappresentanti del territorio, delle scuole e delle forze sociali.

È la storia di un presidente del consiglio regionale infastidito già dalla mattina dalla presenza del pubblico in aula, dei soliti tentativi di ostruzionismo portati avanti dai soliti consiglieri, tirando fuori dal cilindro improbabili motivi per la non discussione della proposta, di uno sgombero dell’aula davanti al giusto malcontento portato avanti con esagerato impeto.

La storia di un finale scritto fuori dall’aula, dietro a muretti, tende e chat, dai nemici della Gallura e da chi, all’interno del PD, facendosi rappresentante dei veti presenti anche negli altri schieramenti, ha assunto il ruolo da protagonista negativo per compiere un piano perfetto. Il piano di chi crede che la guerra al territorio gallurese possa portare vantaggi al Partito Democratico in altri territori dell’Isola a scapito dei nostri candidati.

In questo “piano criminale” sta la risposta a chi oggi, davanti al tradimento del gruppo consigliare del Partito Democratico, ci chiede perché dobbiamo votare il PD in Gallura?

Una disfatta del nostro partito nel nostro collegio regalerebbe un seggio, oggi raggiungibile dai nostri candidati, proprio a quei nemici della Nostra Provincia.  A chi ha messo davanti il proprio interesse personale alla lealtà verso un percorso condiviso sino al giorno prima con un compagno di partito. Ma è anche la storia di quattro consiglieri regionali e due assessori galluresi che hanno continuato a lottare, in aula e nei corridoi, per rispondere ad un mandato dei cittadini.

È la storia di un territorio che ieri si è ritrovato unito più che mai, di sindaci e non, aldilà dei colori e delle appartenenze politiche, insieme a discutere in un piccolo corridoio per trovare insieme una soluzione che avesse al centro un unico obiettivo: il bene della Gallura!

E la giornata di ieri ci racconta anche la storia di un Presidente della Regione, uomo tra omuncoli, che sino alla fine ha provato a trovare una soluzione per non farci tornare a casa con un “pugno di mosche” o peggio, come poi è accaduto, con un “sacco di rabbia”.

Un uomo che alla fine della mancata votazione è venuto a salutarci, quasi a scusarsi, vittima lui stesso dell’imboscata della propria maggioranza.

Ed è proprio una sua frase detta sottovoce che potrà far assumere a questa storia un finale diverso: “Questa è politica di basso cabotaggio. È nei fatti che voi sarete provincia!”. Proprio così, non sarà una mancata legge a bloccare lo sviluppo di un territorio che, se riuscirà a rimanere unito anche nella prossima consigliatura, non potrà non raggiungere il traguardo.

E il finale sarà questo, perché la realtà non la fermano certo azioni miserabili frutto della piccolezza dell’uomo.

Intanto noi continuiamo a lottare, per eleggere almeno un gallurese nelle liste del PD.

Fosse solo per far uscire definitivamente da quell’aula chi ieri è uscito più volte per far mancare il numero legale.

Gianluca Corda

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Potete inviare le vostre lettere, i vostri racconti e le vostre riflessioni a [email protected] specificando generalità e un contatto telefonico. I lettori si assumono la responsabilità di quanto scrivono. La Redazione di Olbia.it si limita a dar voce ai propri lettori e non necessariamente ne condivide il contenuto.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto