Saturday, 22 June 2024

Informazione dal 1999

Cinema, Cultura

Cinemadamare: Arzachena, Villanova Monteleone poi Tempio Pausania

La Sardegna ancora protagonista della 21esima edizione di Cinemadamare

Cinemadamare: Arzachena, Villanova Monteleone poi Tempio Pausania
Cinemadamare: Arzachena, Villanova Monteleone poi Tempio Pausania
Patrizia Anziani

Pubblicato il 13 July 2023 alle 11:00

condividi articolo:

Villanova Monteleone. Dopo il successo dell'esperienza vissuta per la prima volta nel Comune di Arzachena, guidato dal sindaco Roberto Ragnedda, la carovana dei giovani filmmaker di Cinemadamare prosegue il suo viaggio in un'altra suggestiva località della Sardegna settentrionale: Villanova Monteleone.

La seconda tappa del tour nell'Isola di Cinemadamare 2023, organizzazione che da 21 anni accoglie in Italia 200 filmmaker provenienti da oltre 50 paesi del mondo per un Campus esclusivo della cinematografia e dell'audiovisivo per la Formazione, Promozione e Produzione si svolge per il terzo anno consecutivo in questo affascinante comune della Provincia di Sassari che vanta un territorio incontaminato e autentico, ricco di storia e di tradizioni, con monumenti archeologici e storici di alto interesse culturale, famoso per gli ottimi formaggi, i salumi e le carni. 

L'accattivante proposta immersiva Cinemadamare, patrocinata dall'Unesco e organizzata in partnership con 55 Università e Scuole di Cinema di tutti i continenti, per il comune di Villanova Monteleone è anche segno tangibile di un'accoglienza sempre calorosa da parte di tutta la comunità. Ciò grazie alla disponibilità di tutte le varie associazioni culturali e di protezione civile, ma soprattutto grazie all'Amministrazione comunale guidata dal giovane ed illuminato sindaco, Vincenzo Ligios. In occasione della presentazione alla stampa, organizzata lo scorso 10 luglio presso lo splendido Palatu 'e sas Iscolas,  è stato lui stesso a dare il caloroso benvenuto ai numerosi giovani filmmaker esprimendosi in un sicuro ed agile inglese, facendo quindi riposare per qualche minuto la sempre presente e capace interprete dell'organizzazione.

“La nostra collaborazione con Cinemadamare è ormai un sodalizio inossidabile, che ci ha portato moltissime soddisfazioni negli ultimi 2 anni e sono convinto che sarà un grande successo anche in questo terzo anno - ha dichiarato soddisfatto Vincenzo Ligios - Portare tutti questi giovani internazionali in un piccolo comune come il nostro è un qualcosa che mi rende molto orgoglioso, soprattutto perchè sono io stesso un filmmaker, e sono grato al Direttore Franco Rina per garantirci ogni anno questa grande possibilità. Spero in un continuo miglioramento del rapporto tra la nostra cittadina e la kermesse".

Cinemadamare è ad oggi il più grande raduno internazionale di giovani cineasti che dal 2003 si danno appuntamento in Italia per girare film lungo tutto lo Stivale in compagnia, e con la collaborazione dei loro colleghi e coetanei italiani.

La 21esima edizione del Campus prevede un viaggio di 7500 km su e giù per l’Italia con tappe in 9 regioni dalla Lombardia alla Sicilia e, per la prima volta in assoluta, anche con 1 settimana in Francia, in Costa Azzurra. Tre sono le tappe previste in Sardegna per questo 2023. Come è accaduto per il Comune di Arzachena nella settimana dal 2 all'8 luglio, i giovani cineasti di Cinemadamare, saranno impegnati a rendere Villanova Monteleone un vero e proprio Set a cielo aperto dove non mancheranno tragedie, commedie, opere di finzione, documentari e tutti gli altri generi amati dal pubblico più variegato.

Anche per questa tappa i filmmaker italiani e stranieri avranno una settimana di tempo per inventare e scrivere le loro storie, cercare le location e girare le scene, in modo da concludere le loro opere entro sabato 15 luglio, quando tutti i cortometraggi prodotti verranno immediatamente proiettati durante la Weekly Competition.

"L'accoglienza è stata calorosa come negli anni precedenti ed i partecipanti della kermesse si sono già messi all'opera per rendere la cittadina un vero e proprio set a cielo aperto per i prossimi 7 giorni in questa quinta tappa di Cinemadamare 2023" Così ha dichiarato lo staff di Cinemadamare diretto dall'instancabile  giornalista Franco Rina.   

Anche l'invitato speciale Marco Agostino Amucano, archeologo medievista, non si è sottratto nel condividere il suo pensiero riguardo l'iniziativa : "La Sardegna a differenza di tutta l'Italia e l'Europa ha una storia tutta sua ed estremamente peculiare. Oltretutto è anche piena di scenari meravigliosi che noi chiamiamo "le Solitudini" nonché i celeberrimi Nuraghi che potranno sicuramente essere di grande interesse per i giovani cineasti del Campus.  Avranno la grande occasione di conoscere ed esplorare una cultura unica e spero che siano in grado di coglierne le sottili sfaccettature".

Incontenibili anche i giovani cineasti partecipanti alla kermesse 2023:

"Ho fatto un lungo viaggio dal Kenya per arrivare in Italia e partecipare a Cinemadamare, e sono estremamente emozionata". Si esprime così Victoria Komu, regista keniota." Mi sono innamorata di Villanova e non vedo l'ora di cominciare a lavorare nei corti dei miei colleghi internazionali".

Dorian Keselie, attore dal Belgio, ha tantissima voglia di dimostrare il proprio valore. "Sono qui a Cinemadamare per mettermi alla prova e migliorare sia come attore ma soprattutto come artista. Questa città è davvero particolare e mi sta conquistando già in queste prime ore. Spero di recitare in tanti corti meravigliosi questa settimana!".

"Cinemadamare rappresenta per me un'opportunità unica per esplorare un paese nuovo e meraviglioso come l'Italia, ma anche per coltivare al meglio la mia passione riguardo il cinema". Possiamo percepire l'emozione di Kenor Ospina, regista della Colombia, mentre parla con noi."Sono molto incuriosito dalla cultura sarda e da questa bellissima città, non vedo l'ora di iniziare a lavorare al mio cortometraggio qui a Villanova".

Dopo le tappe di Arzachena e Villanova Monteleone la carovana dei cineasti si sposterà in altre regioni italiane per fare poi un felice ritorno in Sardegna.  Il prossimo 27 agosto Cinemadamare tornerà a Tempio Pausania, la "città di pietra" che fin dal 2018 ha accolto il progetto come in un vero sodalizio di ospitalità, gioventù, cinema e cultura.