sabato, 23 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Sport

Campionato italiano canicross: Olbia sul podio

Campionato italiano canicross: Olbia sul podio
Campionato italiano canicross: Olbia sul podio
Patrizia Anziani

Pubblicato il 26 marzo 2019 alle 15:17

condividi articolo:

Olbia 26 marzo 2019- Quest'anno al Campionato italiano canicross CSEN svoltosi in provincia di Alessandria lo scorso fine settimana, sono saliti sul podio della vittoria tre atleti di una squadra olbiese. Con i rispettivi cani hanno gareggiato gli appartenenti ai colori della Zomi Agility dog, il centro addestramento cani di Valentina Langiu sito ad Olbia in via Vittorio Veneto.

Valentina, esperta addestratrice e istruttrice di Agility dog, proveniendo dal mondo dell'atletica, da quasi tre anni si è cimentata in questa disciplina sportiva che vede il cane competere assieme al padrone.

Valentina si è classificata 3° nella specialità canicross senior woman. Con lei sul podio il magnifico e simpaticone Thai.

Valentina in occasione di questo campionato nella categoria donne si è inoltre classificata 4° assoluta. Una grande soddisfazione per gli atleti sardi che sono anche promotori e organizzatori di competizioni in questa specialità in Sardegna.

Altra soddisfazione per la squadra ZOMI è stato infatti il risultato di Italo Orrù, originario di Cagliari, lui è un veterano e preparatore sportivo della specialità. Gareggiando con Nene si è classificato 3° canicross vet2 man. Marco Menegazzi, originario del veneto, ma che corre per la squadra sarda, si è classificato 3° conTrombetta Buba3° al canicross senior man. Infine, ottimo piazzamento, 4° classificato canicross senior man perAndrea Pirascon il cane Perla.

Lo sport di canicross in Sardegna da qualche anno sta prendendo sempre più piede grazie allo sforzo sinergico dello ZOMI, il centro addrestamento cani.

Una specialità sportiva alla quale vanno sicuramente riconosciute tante peculiarità positive. La prima è sicuramente quella di essere uno sport all'aria aperta che può essere svolto da grandi e piccini, anche solo a livello amatoriale. La seconda, molto importante, è che il cane che corre con l'uomo non deve essere necessariamente di razza.

L'animale, coccolato e tenuto sempre benissimo, viene nutrito in maniera bilanciata, quindi con la stessa consapevolezza con cui si nutre l'atleta. Il cane ama correre con il proprio padrone e l'addestramento avviene sempre in simbiosi con l'atleta.

L'affiatamento che si crea tra l'atleta e i cane durante le competizioni è quindi unico e speciale. I cani vivono questo tipo di sport come un'attività ludica, amano talmente correre che a volte i padroni sono costretti, qualora dovessero allenarsi da soli, a non indossare le scarpe e l'abbigliamento sportivo davanti a loro.

Gli atleti ed organizzatori di riferimento in Sardegna sono sicuramente Valentina Langiu, Orrù e Piras. Lo scorso 24 febbraio ad Olbia si è svolta la prima gara di canicross, valevole per la classificazione ai campionati italiani, alla quale hanno partecipato 19 atleti tra cui alcuni nomi importanti provenienti dalla penisola e con esperienza internazionale:Andrea Feiv Fava, Marco Menegazzi (Trombetta Buba) eCarmelo Fraglica. Alla manifestazione che ha richiamato appassionati e curiosi avevano partecipato più di 30 binomi canicross in partenza, tra agonisti, happy dog e ragazzini.

La squadra ZOMI attualmente si sta preparando per la prossima gara di Oristano prevista il 7 aprile.