mercoledì, 27 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Sport

Calcio:tre vittorie e due sconfitte nelle partite di recupero delle formazione galluresi

Calcio:tre vittorie e due sconfitte nelle partite di recupero delle formazione galluresi
Calcio:tre vittorie e due sconfitte nelle partite di recupero delle formazione galluresi
Olbia.it

Pubblicato il 02 marzo 2012 alle 09:40

condividi articolo:

Campionato di Eccellenza. Una vittoria e una sconfitta per le galluresi. Il Calangianus vince in trasferta a Sanluri,il Tavolara capitola a Gavoi. Netto e meritato il successo del Calangianus che nella seconda parte dell’incontro, nel volgere di 10 minuti, si è sbarazzato del Sanluri. I giallorossi si sono scatenati nella ripresa quando hanno trovato la via del gol con Casu e Fraschini, dimostrando di meritare il quinto posto in classifica. Nulla da fare per i padroni di casa al cospetto di una formazione che, a questo punto, vede avvicinarsi i play-off. Il Tavolara impegnato a Gavoi con il forte Taloro ha ammainato bandiera bianca nei primi minuti della ripresa quando ha subito il gol che ha decretato la vittoria per i locali in odore di spareggi. I verdi di mister Tatti, comunque, per come sono andate le cose in campo, avrebbero meritato il pari. Un peccato perché un risultato utile avrebbe rinvigorito le speranze dei play-off. Campionato di Promozione: Girone B Tutto nella seconda parte delle gare: l’Ilvamaddalena ne rifila 3 alla Dorgalese, il P.Rotondo ne prende una dall’Ozierese. Il recupero ha portato fortuna all’Ilva che nel secondo tempo ha travolto la Dorgasele. I ragazzi di Acciaro hanno disputato un’ottima partita dimostrando di attraversare un buon momento di forma che gli ha consentito di ottenere il terzo successo di fila, la nona vittoria stagionale e sperare in qualcosa di più oltre l’annunciata salvezza. Di contro il P.Rotondo, reduce dalla beffa di Sassari, ha subito la terza sconfitta interna ad opera dell’Ozierese. Penalizzato dalle assenze, quattro espulsi con il Latte Dolce, ha pagato salato il conto delle squalifiche. Così si è dovuto arrendere al cospetto di una formazione non trascendentale che con il minimo sforzo a portato via tre preziosissimi punti. Nonostante tutto la squadra di Fermanelli, sostituito da Spano a causa della squalifica, ha cercato in tutti i modi di scardinare la retroguardia avversaria, ma non ha avuto fortuna. Campionato di seconda Categoria: Girone H Spettacolo e gol nei due i recuperi: G.Aranci-Monti di Mola, Tergu-Azzanì. Un G. Aranci in gran spolvero fa suo il derby con il Monte di Mola. Gara emozionante, ricca di gol con i padroni di casa che si impongono al 93° con un gol di Aloia. Continui capovolgimenti di fronte e squadre che si sono affrontate a viso aperto: entrambe volevano vincere a tutti i costi. I ragazzi di Zedda per proseguire la rincorsa verso la salvezza, quelli di Degortes per rifarsi dalla sconfitta interna patita ad opera dell’Oschirese. Con questo successo, il 6° stagionale, il G.Aranci si avvicina al tandem Azzanì ,Cargeghe, e affronterà domenica con il morale alle stelle la forte Andrea Doria. Il Tergu, fra le mura amiche travolge l’Azzanì: 5-1. Troppa la differenza fra le due formazioni. I padroni di casa hanno giocato col dente avvelenato dopo l’insuccesso di Biasì. Secondi in classifica temevano il ritorno dei sedinesi dell’Andrea Doria. Ora con questa vittoria, la quindicesima stagionale, il Tergu si porta a sole 3 lunghezze dalla capolista S.Giorgio. Per l’Azzanì una giornata da dimenticare al più presto. Giuseppe Mattioli