giovedì, 04 marzo 2021

Informazione dal 1999

Sport

Attesi 100 atleti a Olbia per i Mondiali di Showdown

Attesi 100 atleti a Olbia per i Mondiali  di Showdown
Attesi 100 atleti a Olbia per i Mondiali  di Showdown
Laura Scarpellini

Pubblicato il 27 settembre 2019 alle 16:39

condividi articolo:

Olbia, 27 settembre 2019 -Ancora una volta ecco che la città di Olbia si offre come la sede ideale per ospitare un evento di grande rilievo, nello sport paralimpico internazionale.

Dal 30 settembre al 6 ottobre prossimo, presso la struttura del Geovillage, si terranno iCampionati Mondiali IBSA di Showdown, la disciplina sportiva dedicata ad atleti ciechi e ipovedenti.

In questa edizione olbiese i Mondiali IBSA vedranno gareggiare circa100 atleti provenienti da ben 11 nazioni. Potremo appassionarci agli incontri tra atleti di alto livello, provenienti daPolonia, Finlandia, Slovenia, Germania, Danimarca, Russia, Slovacchia, Bulgaria, Corea e Svizzera.

Sarà presente anche una riccadelegazione italiana, che punterà sui nostri atleti Marco Carrai, Luciano Florio, Mauro Graziana, Sonia Tranchina e Chiara Cavallaro, per conquistare un ricco medagliere.

La competizione è stata organizzata nei minimi dettagli dallaASD Disardiniadi Laura Albanese, con il patrocinio dellaRegione Autonoma della Sardegnae delComune di Olbiae con la collaborazione diFispic(Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi),IBSA(International Blind Sports Federation) eCIP(Comitato Italiano Paralimpico).

Il prossimo 2 ottobre alle ore 18.00, si terrà lacerimonia d’aperturaalla presenza delle istituzioni locali, e di tutte le delegazioni degli atleti,nella Sala Convegni del Geovillage di Olbia.L’inizio delle gare è invece previsto peril 3 ottobre prossimo, a partire dalle ore8 del mattino.

Si sfideranno così i protagonisti mondiali della disciplina sui 7 tavoli di gara allestiti per l'occasione. I match andranno avanti a ritmi serrati fino alla serata di sabato, quando si terranno le finali individuali maschili e femminili. A seguire è prevista la cerimonia di chiusura.

Lo showdown è uno sport che viene praticato da non vedenti e ipovedenti. I giocatori vengono bendati affinché possano gareggiare a pari livellotra loro. L'incontro viene disputato tra due giocatori su un tavolo rettangolare, con angoli arrotondati, che ad ogni estremità possiede un'area di porta. Al centro del tavolo vi è uno schermo centrale che divide il tavolo da gioco in due parti uguali. Questo schermo alto 42 cm dalla sommità delle sponde laterali forma un limite di 10 cm di altezza dal piano del tavolo per il passaggio della palla. I giocatori utilizzano racchette di legno (o altri materiali sintetici) di solito di forma rettangolare o stondata sui quattro bordi. Con queste racchette i giocatori colpiscono una palla sonora (al suo interno ha dei sonagli) di plastica dura del diametro di 6 cm. Nel muoversi la palla sonora produce un suono in modo tale da poterne percepire la direzione e la velocità. Lo scopo del gioco è lanciare la palla nella porta dell'avversario facendola passare prima sotto lo schermo centrale.

Come sempre organizzare un evento di questa portata richiede un grande dispendio non solo di energie, ma anche economico.L'IBSA 2019 Showdown World Championshipè stato reso possibile grazie al supporto dei partner istituzionali, ma anche di quelli privati, che dimostrando la loro grande sensibilità verso il mondo dello sport paralimpico, hanno sostenuto questa splendida l’iniziativa. Primo tra tutti ilGeovillage Sport&Wellness Resort, struttura ricettiva di primo livello che consentirà agli atleti e ai loro accompagnatori una piacevole permanenza a Olbia durante i giorni di gara. Parimenti importante è il sostegno diVitali Spa, Keep It – Olbia Airport for Sustainibility, Fast, Croce Rossa Olbia, Aspo e Dedalus.

In occasione poi del Campionato Mondiale IBSA 2019 di Olbia saranno coinvolti attivamente, i ragazzi delLiceo Classico e Linguistico Antonio Gramsci di Olbia, che daranno il loro supporto vivendo una autentica esperienza di integrazione sociale legata al mondo dello sport.

Si potrà seguirel’evento sui media attraverso la partnership siglata con l’emittenteDirecta Sport.Ogni giorno si potranno seguire decine di gare in diretta streaming.

Ancora un grande evento sportivo nella nostra Olbia, tutto da seguire con passione.