sabato, 27 febbraio 2021

Informazione dal 1999

Politica

UFFICIALE Augusto Navone candidato sindaco di Olbia: "per vincere, non per partecipare"

La campagna elettorale le comunali ha inizio

UFFICIALE Augusto Navone candidato sindaco di Olbia:
UFFICIALE Augusto Navone candidato sindaco di Olbia:
Olbia.it

Pubblicato il 23 gennaio 2021 alle 20:26

condividi articolo:

Olbia. Dopo tante riunioni, ecco la sintesi: Augusto Navone ha sciolto la riserva e ha accettato di diventare la guida della Grande Coalizione Civica e del suo progetto politico. La notizia è di poco fa: questo il comunicato ufficiale.

"La Grande Coalizione Civica è un movimento politico formato da tante anime che hanno deciso di presentarsi alle elezioni facendo un lavoro di sintesi, abbracciando il civismo e abbandonando i simboli. Fanno parte di questo soggetto politico, che propone un'alternativa di governo della Città di Olbia, i seguenti soggetti: Fratelli d'Italia, tutto il movimento identitario, Partito Democratico, Udc, Upc, Movimento 5 Stelle, movimenti civici, rappresentanti della società civile. La Grande Coalizione Civica è riuscita a trovare una sintesi nella figura del dott. Augusto Navone che diviene ufficialmente il candidato a Sindaco di questo movimento", si legge nel primo comunicato ufficiale del nuovo soggetto politico che punta a essere l'alternativa alle prossime elezioni.

"Augusto Navone oggi ha sciolto la riserva durante la riunione plenaria della Grande Coalizione, durante la quale erano tutti presenti, e ha scelto di mettersi alla testa di questo gruppo politico ambizioso e coeso".

Queste le prime dichiarazioni del neo candidato: “Ho sciolto la riserva e ho deciso di accettare, mettendomi alla testa della Coalizione Civica. Percepisco che intorno alla mia figura si è creata una forte sintesi. Ho scelto di abbandonare un percorso di vita già definito e di buttarmi in questa avventura perché sento di avere il giusto spirito civico, sento che nella mia figura si sono identificate tutte le componenti che fanno parte della coalizione, ho deciso di farlo perché sento il desiderio di guidare una compagine politica che avrà modo di ideare e costruire un nuovo modello di governo della città nella quale l'ascolto dei cittadini sarà fondamentale. Vogliamo mantenere un flusso costante di comunicazione con la società: non sarà organismo che dovrà legare le azioni politiche, ma solo in questo modo, ascoltando i cittadini, si possono fare le scelte giusto. Si ascolta e poi si decide, con un processo che deve andare avanti. Ci sono per vincere, non per partecipare”.

E ancora: “Ringrazio i colleghi che potevano ambire a questo ruolo e che avevano legittime ambizioni, ma che hanno fatto un passo indietro: questo è un grande atto di maturità politica”.

La campagna elettorale può finalmente cominciare.