sabato, 06 marzo 2021

Informazione dal 1999

Cucina, Generale

Ricette d'autunno: zuppa di lenticchie alla sarda

Ricette d'autunno: zuppa di lenticchie alla sarda
Ricette d'autunno: zuppa di lenticchie alla sarda
Laura Scarpellini

Pubblicato il 30 ottobre 2020 alle 23:14

condividi articolo:

Olbia, 31 ottobre 2020 - L'autunno in Sardegna, con i sapori della sua tradizione, suggerisce la preparazione di numerosi piatti gustosi che rimandano all'antico sapere contadino. La zuppa di lenticchie ad esempio è un piatto molto facile da preparare, saporito e dai benefici indiscussi. Ottime per il periodo freddo ed abbastanza caloriche, le lenticchie, come tutti i legumi sono molto importanti per la nostra alimentazione. Ricche di proteine, vitamine e sali minerali, non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole. Di seguito gli ingredienti necessari per la nostra zuppa che ci occuperà circa 2 ore per la preparazione, rendendo 4 abbondanti porzioni. Ci occorrono: 350g dilenticchie, 160 g di semolino fine, del pane a fette, 100 g diguanciale, 1 tazza dipassata di pomodoro, 70 g dipecorino sardo, un costa disedano, 1ciuffo diprezzemolo, 1 cipolla media, 1 carota, 1 spicchio diaglio, olio extravergine d'oliva, sale e pepe a piacere. Ecco la semplice preparazione. Bisogna tenere a bagno le lenticchie per tutta la notte, andando poi a eliminare quelle venute a galla o quelle troppo dure. Poi si procede con un trito di cipolla da far rosolare fino a che non appassisce. Aggiungere, aglio, sedano e carota e continuate a far soffriggere in un tegame capiente con il guanciale ben pestato, e tre cucchiai d’olio. Aggiungere piano le lenticchie ben scolate e far insaporire per qualche minuto. Continuare la cottura ancora per una mezz'ora. Versare pian piano due litri d’acqua e portare a bollore. A fine cottura bisogna togliere il prezzemolo, versare il semolino e farlo cuocere lentamente. A parte si potrà procedere, per chi lo preferisce, a far abbrustolire del pane. La zuppa va servita in tavola ben calda, dopo aver bagnato il pane abbrustolito con un filo di olio extravergine e del pepe, e averlo disposto nei piatti. Guarnire a piacere con dell'olio extravergine d'oliva e del pecorino grattugiato finemente. Un piatto da gustare nelle giornate in cui inizia a fare freddo, accompagnandolo con del vino rosso locale. Buon appetito!

Cucina