domenica, 20 giugno 2021

Informazione dal 1999

Politica

Ospedali della Gallura, Li Gioi (M5s): smantellamento senza precedenti

Li Gioi replica a Biancareddu: "Pronto Soccorso Tempio è solo la punta dell'Iceberg delle problematiche irrisolte"

Ospedali della Gallura, Li Gioi (M5s): smantellamento senza precedenti
Ospedali della Gallura, Li Gioi (M5s): smantellamento senza precedenti
Olbia.it

Pubblicato il 10 giugno 2021 alle 07:37

condividi articolo:

Olbia. Continua l'accesa discussione politica in merito alle evidenti difficoltà in cui versa da tempo la Sanità gallurese, non solo cronica carenza di medici pediatri, ma anche di anestesisti e servizi sanitari. La stagione turistica potrebbe comportare delle gravi carenze di servizi sanitari al cittadino, l'onorevole Roberto Li Gioi, che da tempo si batte in difesa della sua Gallura, interviene nel dibattito replicando all'assessore Andrea Biancareddu: 

“Mentre i personalismi e gli accesi scontri tra esponenti della maggioranza tengono sotto scacco l’Aula del Consiglio regionale, gli ospedali della Gallura stanno subendo uno smantellamento senza precedenti. Oggi il sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, ha denunciato ancora una volta la grave carenza di medici e pediatri a cui devono fare fronte i suoi concittadini, gli ospedali di Olbia, Tempio e La Maddalena soffrono di una carenza cronica di anestesisti mentre i servizi sanitari del territorio, come gli ambulatori di odontoiatria, sono stati spazzati via da tempo”.

“Di fronte a questo quadro allarmante – osserva Roberto Li Gioi (m5s) - vorrei ricordare all’assessore tempiese Andrea Biancareddu, che oggi ha dichiarato di essere riuscito a evitare la chiusura del Pronto Soccorso di Tempio, che sono una infinità le criticità che affliggono la Gallura in ambito sanitario. E che la chiusura del Pronto Soccorso di Tempio, per quanto gravissima e da evitare assolutamente, è soltanto la punta dell’iceberg di una miriade di problematiche ampiamente denunciate e ancora irrisolte”.

“Bisogna avere il coraggio di dichiarare – prosegue il pentastellato - il danno provocato dalle continue lotte intestine che questa maggioranza sta portando avanti da mesi, incurante delle ferite che sta provocando alla sanità sarda e a quella gallurese in particolare”.

“Una guerra per la spartizione delle poltrone e dei posti al vertice condotta in prima linea del leader dell’Udc, Giorgio Oppi, contro il Commissario straordinario Temussi voluto da Solinas, e di fronte alla quale nulla può nemmeno il suo assessore Biancareddu, come dimostrano le cronache. I galluresi non possono dover assistere ancora a lungo a questo comportamento irresponsabile che per seguire il manuale Cencelli alla lettera mette a rischio il diritto alla salute dei cittadini”.   Conclude l'onorevole Roberto Li Gioi.