giovedì, 04 marzo 2021

Informazione dal 1999

Cultura, Arte e Spettacolo

Olbia: Nelson Diaz con "Gracias Sardegna" dichiara il suo amore per l'Isola

Una canzone dal sapore cubano celebra la Sardegna

Olbia: Nelson Diaz con
Olbia: Nelson Diaz con
Laura Scarpellini

Pubblicato il 08 febbraio 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Nelson Diaz è una delle voci di maggior talento nello scenario della canzone cubana. La sua storia si intreccia oggi con la Sardegna, ma le sue radici rimangono profondamente legate alla sua Cuba: "Sono nato a Cuba in Ciudad della Habana, la capitale. Ho studiato nella mia terra per poi proseguire qui  in Sardegna".Il carattere solare ed esuberante di Nelson Diaz gli fa compiere una deviazione per qualche anno nella stimolante e energetica Londra, dove frequenta la Londra Academy.

L'incontro con la musica per l'artista cubano  avviene in maniera del tutto naturale e spontanea. Il talento per il canto ben presto si fa notare, e la gran carica di positività, fa il resto. "Da buon cubano da sempre mi e piaciuto cantare e ballare. Il ritmo scorre nelle vene fin da quando veniamo al mondo a noi cubani. Siamo un popolo molto allegro e socievole. Ho coltivato poi sempre un interesse generale per la musica che mi ha portato ad approfondire la conoscenze tutti i generi musicali: dal soul, al rock, al country, o al  jazz. Non mi limito mai nell'ascolto andando oltre la solita musica cubana e caraibica".

L'opprodo in Sardegna arriva con l'opportunità di partecipare a un festival di cultura cubana. La location è una suggestiva struttura alberghiera di Valledoria. Il patron della manifestazione, grande promotore della musica cubana sulla nostra isola, è Fiorenzo Pinna. Ecco come rammenta l'episodio Nelson Diaz: "Grazie a Fiorenzo Pinna la musica cubana in Sardegna ha iniziato a diffondersi su larga scala. Ricordo l'evento del festival con grande gioia.  Vi ho partecipato come animatore, rappresentando il mio paese".

La Sardegna come è solita fare spesso ha esercitato un fascino magnetico anche su Nelson Diaz, tanto che da allora il cantante cubano l'ha eletta come sua seconda casa: "Qui mi trovo molto bene. Il popolo sardo è molto accogliente e disponibile con me. Ciò che mi piace dei sardi è che possiedono un gran cuore, sempre disposto a offrire aiuto a chi ne abbia bisogno. Proprio per questo mi sono innamorato follemente di questa gente, e di questa bella isola".

La permanenza di Nelson Diaz in terra sarda gli rende facile tutta una serie di incontri nel panorama musicale isolano, che creano le condizioni ideali per il suo sviluppo artistico. Così ci racconta il cantante cubano ricordando quel periodo: "Dal 2017 grazie a tutta una serie di incontri artistici, e con le diverse influenze musicali, ho iniziato a produrre io stesso i miei pezzi. Sono nate molte canzoni che hanno visto la collaborazione di artisti sardi e cubani. Brani come: Corazon Rebelde, Acaramelao, Lo Nuestro es, Emigrante, Rumba y Fiesta, Singole, Pegaito Mami, Por el tik tok  che sarà la mia prossima uscita il prossimo aprile con13 nuovi brani, e infine oggi Gracias Sardegna".

E proprio con questo brano Gracias Sardegna Nelson Diaz canta una vera e propria dichiarazione d'amore alla nostra Isola: "Un vero canto d'amore per il suo popolo, per la bellezza del suo territorio a perdita d'occhio, per la sua affascinante cultura, e per la sua arte culinaria che io adoro. Il clima qui in Sardegna è molto simile a quello della mia Cuba, tanto che non patisco affatto il freddo. Trovo sia davvero splendido che in Sardegna in molti vadano pazzi per la musica e la storia di mio paese. Tutto questo mi fasentire davvero a casa mia".

Anche per Nelson Diaz  la presenza del Covid nella vita di tutti i giorni, ne ha condizionato abitudini e pensiero: " Purtroppo il Covid ha cambiato la vita a tutti noi, in modo improvviso e veloce. Durante il periodo invernale in cui diminuiscono le date dei miei live in giro per tutta la Sardegna, normalmente lavoro molto come insegnante di ballo latino americano. Questa epidemia mi ha letteralmente spiazzato, proibendomi di lavorare e di avere contatto con mio pubblico, e con miei amici. Sono fiducioso e sono certo che passeremo questo periodo buoi, tornando a ballare e a cantare insieme. Ovviamente qui in Sardegna!".

Il suo contagioso sorriso attraversa la mascherina di protezione, e i suoi occhi tradiscono il suo innato ottimismo. I brani di Nelson Diaz  continuano a conquistrare il web sulle maggiori piattaforme: Spotify, Itunes, Deezer, Amazon, Tik tok, solo per citarne alcune.

Con la musica di Nelson Diaz è facile sorridere e guardare al futuro con ottimismo. La sua allegria ci traghetterà verso giorni in cui l'emergenza pandemica sarà archiviata, e un cubano continuerà ad amare follemente la sempre più sua Sardegna.

Ecco dove ascoltare il brano di Nelson Diaz, in omaggio alla Sardegna: https://open.spotify.com/album/6C9qEkL1rkKArOLRtW4S1a?si=ICIsYviIQX2DmW8ZNH763w