domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Eventi, Annunci

Olbia, disabilità e comunicazione: ecco il corso di formazione

Olbia, disabilità e comunicazione: ecco il corso di formazione
Olbia, disabilità e comunicazione: ecco il corso di formazione
Laura Scarpellini

Pubblicato il 03 dicembre 2019 alle 12:52

condividi articolo:

Olbia, 3 dicembre 2019 - Il prossimo6 dicembre a partire dalle ore 14.00 fino alle ore 17.00, pressolaSala museale Art Port Gallerydell’Aeroporto Costa Smeralda a Olbia si terrà il corso di formazione per giornalistidal titolo “La disabilità nella comunicazione”.

Sarà interessante capire come le "parole" possano rappresentare con i termini giusti e con un linguaggio appropriato le persone con disabilità.

L'evento è stato organizzato da Giulia giornaliste Sardegna e Ordine dei Giornalisti della Sardegna con l'intento di andare a scoprire un linguaggio giornalistico che possa essere sempre rispettoso dell’identitàe dei dirittidelle persone con disabilità.

Si cercherà pertanto di accantonare i luoghi comuni della comunicazione in cui spesso si cade con frasi del tipo: “meno fortunati”, “ragazzi speciali”.

Tutto questo in pieno rispetto di quanto sancito dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.

Saranno numero gli interventi: Francesco Birocchi, presidente ODG Sardegnaperi saluti;Susi Ronchi, Coordinatrice Giulia giornaliste Sardegna, per l’introduzione ai lavori e i saluti istituzionali;Carlo Selis, Presidente Ordine degli Avvocati di Tempio, introduzione ai lavori e saluti istituzionali.

E ancora: Vannalisa Manca, consigliera OdG Sardegna – Giulia giornaliste Sardegna parlerà di "La Carta che non c’è";Carlo Giacobinie "Le parole della disabilità": giornalista e operatore sociale, direttore responsabile dihandylex.org, responsabile Relazione esterne della FISH, Federazione italiana per il superamento dell’handicap.

Infine: Sara Carnovali, dottoressa di ricerca in Diritto costituzionale, autrice del libro “Il corpo delle donne con disabilità - Analisi giuridica intersezionale su violenza, sessualità e diritti riproduttivi”: “Parole, Corpi, Giustizia. I diritti umani delle persone con disabilità in prospettive di genere”;Francesca Arcadu: consigliera di UILDM (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare), formatrice sui temi socio-sanitari e della disabilità, interverrà su “Le parole per dirlo: essere persone con disabilità attraverso lo sguardo degli altri”.

Moderagli interventiCaterina De Roberto, L’Unione Sarda, Giulia giornaliste Sardegna.

Il corso è accreditato anche dall’Ordine degli Avvocati per 3 crediti,e ai giornalisti verranno riconosciuti 5 crediti deontologici.

L'evento rimane comunque aperto a tutti, e per l'occasione i parcheggi saranno gratuiti per i partecipanti.

Verranno delineate le linee guida in cui districarsi nell’esercizio del diritto di cronaca, confermando il massimo rispetto rispetto dei diritti delle persone che spesso purtroppo vediamo calpestato in nome di una spettacolarizzazione dei media.

Il nostro lato sensibile non deve mai perdere terreno, neppure in nome della share o di qualche squallido click in più.