venerdì, 22 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Nord Sardegna, Li Gioi: "pazienti emofiliaci a rischio, scorte farmaci terminate"

Nord Sardegna, Li Gioi:
Nord Sardegna, Li Gioi:
Olbia.it

Pubblicato il 09 luglio 2020 alle 10:21

condividi articolo:

Olbia, 09 luglio 2020 - Nuovo allarme sulla sanità nel Nord Sardegna, questa volta da parte del consigliere regionale Roberto Li Gioi che lancia un allarme in merito ai pazienti emofiliaci che rischierebbero di rimanere senza terapia. Si tratta di un problema che coinvolgerebbe tutto il Nord Sardegna.

“Dal mese prossimo i pazienti emofiliaci del Nord Sardegna che fanno riferimento al Centro di Sassari rischiano di non potersi sottoporre alle cure periodiche salva vita. Questo perché le scorte del farmaco utilizzato da tutti coloro che soffrono di questa malattia rara, dovuta a un difetto di coagulazione del sangue, risultano terminate, e se tale situazione dovesse permanere a lungo, si corre davvero il rischio che questi pazienti non possano sottoporsi al trattamento profilattico”, afferma Li Gioi.

“Chi pratica attività sportiva, tra l’altro, in mancanza di cure sarebbe obbligato a sospendere gli allenamenti per prevenire il verificarsi di eventuali traumi che complicherebbero ulteriormente la situazione. Inoltre, è d’obbligo considerare che nel periodo estivo, con l’arrivo dei turisti, il numero delle persone potenzialmente a rischio crescerà inevitabilmente. Pertanto, mi rivolgo all’assessore alla Sanità Nieddu affinché si attivi per garantire immediatamente la disponibilità di adeguati quantitativi di farmaco per tutti i pazienti che si rivolgeranno al Centro che fa riferimento all’Azienda Ospedaliera Santissima Annunziata di Sassari”.

Questa la richiesta contenuta in un’interrogazione presentata dal consigliere regionale del M5S Roberto Li Gioi. Un atto in cui si chiede all’assessore Nieddu, nello specifico, di attivarsi affinché il farmaco contenenteoctocog alfasia reso disponibile per tutti i pazienti emofiliaci del Nord Sardegna.

L’esponente dei Cinque stelle chiede inoltre all’assessore regionale alla Sanità di verificare se le convenzioni quadro attive, o le procedure di gara in corso per l’acquisto di medicinali destinati alle Aziende sanitarie della Sardegna, si riferiscano anche a farmaci contenentioctocog alfae destinati alla curadell’emofilia. “Èfondamentale garantire le cure adeguate a chi soffre di questa patologia, e non possiamo accettare che che le scorte di farmaco terminino nell’indifferenza della Regione”.