domenica, 20 giugno 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Cugnana: raduno negazionista 60 persone sanzionate

Ai controlli del Corpo della forestale si è presentato un folto gruppo di sostenitori del complotto

Cugnana: raduno negazionista 60 persone sanzionate
Cugnana: raduno negazionista 60 persone sanzionate
Olbia.it

Pubblicato il 07 maggio 2021 alle 08:24

condividi articolo:

Olbia. La Forestale nell’ambito dei controlli agli sbarchi ha portato alla luce una situazione ancor più grave di un mancato controllo, solo da parte di una famiglia di turisti lombardi in arrivo in Sardegna.

Il nucleo familiare proveniente dal nord Italia durante lo sbarco nel porto di Golfo Aranci, aveva dichiarato durante i controlli relativi all’emergenza sanitaria, di non aver provveduto a eseguire alcun tampone, e che si sarebbe posto in quarantena in una villa a Cugnana.

La forestale durante il controllo di verifica alla famiglia che non aveva effettuato il tampone, si è trovato difronte ad un vero e proprio raduno di persone  nella villa di Cugnana. Sono state trovate una trentina di auto parcheggiate fuori all’abitazione, e all’interno della villa era presente un oratore che con megafono stava conducendo un vero e proprio raduno. L’evento a quanto pare è risultato essere stato organizzato da un’associazione negazionista. I numerosi partecipanti hanno negato l’ingresso nella villa alle forze dell’ordine. Anche i Carabinieri presenti non sono potuti entare.

Si tratta di una vera e propria associazione negazionista che ha così radunato circa 60 partecipanti. Tutti i partecipanti sono stati sanzionati. La stessa Associazione avrebbe poi  provveduto successivamente ai controlli ad inviare  una lettera di protesta al ministro della Giustizia a quello dell'Interno e della Difesa, per denunciare una grave violazione dei diritti umani.