Da 1012 giorni 21 ore 34 minuti 32 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Cronaca Gallura

Riqualificazione via D’Annunzio. L’UPC propone area verde ciclo-pedonale

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Olbia, 27 Giugno 2014 – L’UPC non molla losso, anzi rilancia e contrattacca. La riqualificazione di via D’Annunzio, che tante polemiche ha scatenato nelle settimane scorse, può essere sfruttata in altro modo. Magari dando spazio al verde e alla ciclabilità. L’idea è del gruppo consiliare olbiese dell’Unione Popolare Cristiana ed è stata protocollata ufficialmente al sindaco.

Per completare i lavori, che comunque hanno bisogno del paere preventivo della Soprintendenza per beni Architettonici e Paesaggistici, servono 180’000 euro. Soldi che, attualmente, in cassa non ci sono. Eccezion fatta per 50’000. L’UPC propone che questi 50’000 euro vengano utilizzati per creare un’area verde che deve avere priorità su tutti gli altri eventuali “lotti funzionali”. Con l’area verde fatta e compiuta, secondo l’UPC, si potrà aprire tutto al pubblico creando una sorta di oasi ciclo-pedonale. In questo modo si creerebbe un’area di congiunzione tra la stessa via D’Annunzio e il Fausto Noce che faciliterebbe la fruizione dello stesso parco da parte di pedoni e ciclisti.

Studio Dentistico Satta 300

Riportiamo integralmente la proposta dell’UPC.

 

 All’On. Sindaco Gianni Giovannelli

All’Assessore ai Lavori Pubblici Davide Bacciu

Oggetto: Proposta individuazione zona da adibire a spazio per le biciclette nelle more della realizzazione totale di quanto previsto nella deliberazione di giunta n. 94 del 20.03.2014.

Preso atto che in data 20 Marzo 2014, con deliberazione n.94 questa Giunta ha approvato lo studio di fattibilità del progetto che complessivamente prevede  di realizzare nel sito dei parcheggi e una zona a verde munita di arredo urbano nonché l’arretramento del muro perimetrale dell’area R.F.I. adiacente alla via G. D’Annunzio nella forma concordata in un fattivo incontro con l’Assessore competente Davide Bacciu

Considerato inoltre che tutta l’area è interessata dal vincolo paesaggistico ai sensi del D.lgs. 42/04 per cui qualsiasi intervento che non sia di manutenzione ordinaria o straordinaria deve essere assoggettato a PREVENTIVO ottenimento della autorizzazione paesaggistica e che Il Servizio Governo del Territorio e Tutela del Paesaggio, presso la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici
Preso atto che la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, con comunicazione prot. n. 0005899 del 07/05/2014, ha espresso parere positivo (a condizione che sia utilizzato nelle aree pavimentate il medesimo tipo di mattone di auto-bloccanti di colore grigio) intendendo con aree pavimentate quelle destinate a marciapiede
Considerato che per la realizzazione dell’opera sopra citata è stimata una spesa pubblica per un ammontare complessivo di 180.000 euro e che, come appreso dagli uffici competenti la risorsa economica attualmente a disposizione e spendibile ammonta a € 50.000
Appurata l’importanza degli spazi verdi sia a livello ambientalistico ed estetico sia come punto di incontro e di attrattiva all’interno di ogni città e il sempre più crescente interesse dei cittadini olbiesi verso questi spazi,come dimostrato dal successo della rassegna florovivaistica «Il centro in fiore» un iniziativa patrocinata dal Comune di Olbia e appezzata da migliaia di olbiesi e di turisti il gruppo UPC
Propone di utilizzare la risorsa economica attualmente disponibile e spendibile pari a € 50.000 in primis per la realizzazione dell’area destinata a verde .
Il progetto complessivo di cui sopra, come individuato dallo studio di fattibilità approvato dalla Giunta potrebbe essere realizzato in lotti funzionali privilegiando la zona a verde corredata di arredo urbano, e proseguendo di seguito, via via che verranno reperite le risorse, alla realizzazione degli ulteriori stralci funzionali sino alla conclusione dell’opera.
E’ indiscusso l’auspicio che si possano presto reperire le risorse necessarie per ultimare l’opera così come concordata però sono ormai note le sempre crescenti difficoltà che si incontrano nel reperimento di risorse finanziarie soprattutto per quanto riguarda la loro spendibilità a causa dei limiti imposti dalle regole di finanza pubblica).
Pertanto, con la presente si offre la collaborazione propositiva del gruppo consiliare UPC per far si che la cittadinanza, una volta realizzato il lotto funzionale relativo al verde, la cui realizzazione prioritaria così come proposta dal gruppo UPC si auspica venga sancita ben presto da apposito atto formale (delibera di giunta) e nelle more della realizzazione anche del secondo e terzo stralcio funzionali, possa in ogni caso usufruire di quella isola di verde che presto verrà costruita.
Esaminato infatti lo stato di fatto del sito, si ritiene che esso, possa essere utilizzato, una volta ultimati i lavori di realizzazione dell’isola verde ,come oasi ciclo-pedonale.
In questo modo, si potrebbe permettere il raggiungimento dell’oasi verde (da che si vede posizionata in fondo, verso l’ingresso del fausto noce) ai soli pedoni e ciclisti,predisponendo per questi un numero adeguato di rastrelliere ove depositare la bicicletta per godersi l’isola di verde, usufruendo delle panchine previste nel progetto. Il tutto con una spesa praticamente nulla, se si escludono le rastrelliere che,peraltro,potrebbero essere fornite dall’ASPO.
Al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità dei potenziali frequentatori in relazione alla presenza dei binari ferroviari,si suggerisce il posizionamento eseguito a regola d’arte delle stesse barriere metalliche che oggi sono allineate lungo il marciapiede;tali elementi creerebbero una efficace cortina di separazione tra gli utenti e l’area di pertinenza delle ferrovie con il vantaggio, altresì di liberare il passaggio dei pedoni sul marciapiede, oggi precluso dalle suddette barriere.

Considerato, inoltre,che il Consiglio Comunale in data 30 Aprile ha votato favorevolmente la Procedura di acquisizione, ai sensi dell’art. 42 bis del DPR n. 327/2011, delle aree site in via Nanni adibite a palestra e parcheggi pubblici da anni scarsamente utilizzati in quanto ritenuti poco sicuri, il gruppo consiliare UPC propone che qualora si riuscisse a reperire dei fondi,gli stessi venissero utilizzati per la manutenzione e la eventuale messa in sicurezza dei parcheggi suddetti in modo da incentivarne il loro utilizzo.

Non si dimentichi inoltre che a poca distanza insistono anche i parcheggi comunali liberi tra via delle terme e via Nanni e che come da proposta 225 dell’11.06.2014 verranno dati ingestione all’Aspo i parcheggi compresi tra via Milano, via Napoli e via P. Romano e che quindi nelle more del reperimento delle ulteriori risorse necessarie per costruire ancora nuovi parcheggi, gli automobilisti non resterebbero privi di spazi ove parcheggiare.

Preso atto della situazione sopra descritta e così delineata, il gruppo consiliare UPC

PROPONE

Che quanto sopra indicato venga accolto e approvato in giunta comunale,per far sì che le aspettative dei cittadini, che amano muoversi in bicicletta e a piedi e godere quanto più possibile di oasi di spazi verdi vengano esaudite così come da programma di questa amministrazione, almeno nelle more della realizzazione del progetto previsto.
.

Olbia 25-06-2014

Per il gruppo Consiliare UPC

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto