Da 1014 giorni 16 ore 15 minuti 44 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Gallura

Ricette d’autunno: gustosa fregola con salsiccia

foto: ricetta.it
DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Olbia, 22 novembre 2020 –  Sulla tavola sarda non può mancare la tradizionale fregola che in ogni stagione si  rinnova, sposandosi con le tipicità del momento.

La sua grandezza poi è adattabile ad accogliere sapori più o meno decisi: la dimensione più piccola è adatta per il brodo, mentre quella più grande  viene spesso abbinata alla carne, o alle arselle.

Spesati article offerte 300

Per questa ricetta si potrà usare quindi sia la fregola grande, che quella media. Potremo reperire tale qualità facilmente presso la grande distribuzione, oppure per chi ne avesse tempo e voglia, se ne potrà ricavarne da soli. La fregola si ottiene lavorando velocemente la semola con la punta delle dita, a cui avremo aggiunto delicatamente dell’acqua aromatizzata con lo zafferano,  fino ad ottenere  delle piccole palline. Bisognerà attendere per il suo utilizzo, almeno 12 ore per una prima asciugatura all’aria, e una breve tostatura in forno a 150 °C per 15 minuti.

Gli ingredienti per 4 persone comprendono: 160 grammi di salsiccia, 350 grammi di fregola, una cipolla media, olio evo, tre spicchi d’aglio, un ciuffo di  prezzemolo, mezzo litro di brodo vegetale, e del vino a piacere.

Il procedimento utilizzato per questa ricetta, segue pari passo quello per la preparazione di un risotto.

Si trita la cipolla e si aggiunge in un tegame insieme all’olio facendo soffriggere per 10 minuti insieme all’aglio. Intanto tagliamo la salsiccia a tocchetti  e aggiungiamo al soffritto. Potremo anche  bagnare con il vino e farlo evaporare.  A questo punto aggiungere pian piano  la fregola e farla cuocere  aggiungendo man mano il brodo. Verso fine cottura aggiungere il prezzemolo finemente tritato, e a piacere si può spolverare con  del pecorino sardo grattugiato. Servire ben caldo, con eventuale aggiunta di crostini di pane, da adagiare sul fondo del piatto.

Un bicchiere di vino rosso locale completerà degnamente questa portata tipica della tradizione sarda, che saprà scaldarci nelle fredde giornate d’autunno.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto