mercoledì, 27 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, nuovo Pul: "Così diminuisce la spiaggia disponibile per i cittadini"

Olbia, nuovo Pul:
Olbia, nuovo Pul:
Angela Galiberti

Pubblicato il 31 marzo 2017 alle 11:51

condividi articolo:

Olbia, 31 Marzo 2017 - Le nuove regole per le spiagge, elencate nel Piano Utilizzo dei Litorali (Pul), stanno mettendo in allarme i Balneari che lavorano nel Comune di Olbia. Il Sindacato Italiano Balneari (Sib) della Confcommercio gallurese ha incontrato lo scorso 28 Marzo l'amministrazione comunale olbiese per discutere del Pul.

Il Sib Gallura, rappresentato da Claudio Del Giudice, ha espresso rammarico per le modalità con le quali il documento di programmazione è stato presentato."Per anni, in maniera sia informale che formale, abbiamo sempre cercato undialogo con le Amministrazioni olbiesi e i responsabili del provvedimento, perconsentire che lo stesso scaturisse non solo dalla struttura del Comune, maanche dagli imprenditori olbiesi del settore balneare, i concessionari, che per idecenni di lavoro sul campo sono a conoscenza di tutte le dinamiche e criticitàche insistono sugli arenili - ha detto Claudio Del Giudice -.Nonostante alcuni incontri avvenuti nei mesi scorsinon si è addivenuti a una efficace concertazione tra Amministrazione e iportatori di interesse".

Il Sib Gallura, leggendo con attenzione il Pul, ha notato alcuni aspetti molto positivi (sentieri pedonali, piste ciclabili, parcheggi restrostanti), ma anche degli elementi critici come l'aumento della cosiddetta fascia di rispetto: quella porzione di spiaggia che separa la concessione balneare dalla battigia.

"Questa soluzione comporterà una diminuzione importante della fruibilità disuperficie totale degli arenili per la collettività. Nella fascia di rispetto è vietatainfatti la installazione di qualsiasi attrezzatura balneare, dei concessionari edella utenza balneare in generale - si legge nella nota stampa del Sib Gallura -.Altre criticità sono: la tematica degli espropri e la pulizia degli arenili.Tralasciando la disamina della tematica degli espropri, complessa e daesaminarsi caso per caso, dall'incontro è emerso che la pulizia dovrà essereeffettuata esclusivamente dai concessionari per tutta la superficie dellespiagge. Il servizio comunale dovrebbe occuparsi esclusivamente della raccoltadei rifiuti già differenziati.I rappresentanti del SIB ribadiscono all’Amministrazione la disponibilità dellacategoria ad un confronto". Stando a quanto affermato dal Sib Gallura, la nuova regola della fascia di rispetto andrebbe a sfavorire i cittadini. Al momento, il Sib non ha visionato le modifiche del Pul, perciò non si sa esattamente in che modo questa regola danneggerà concessionari e/o spiaggia libera. L'unica certezza è che la fascia di rispetto aumenterà proporzionalmente alla larghezza della spiaggia.

Nei prossimi giorni, il Sib Gallura organizzerà un'assemblea dei concessionari balneari per approfondire meglio il documento al fine di proporre delle osservazioni al Piano.