Da 776 giorni 10 ore 32 minuti 21 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Cronaca Olbia

Olbia, COVID-19: da ieri le nuove prescrizioni

Spesati orizzontale offerte

Olbia, 24 marzo 2020- Il Comune di Olbia informa i cittadini che  in seguito alle disposizioni emanate nei giorni scorsi a livello governativo,  da ieri e fino al 3 aprile 2020 sono entrate in vigore le nuove prescrizioni che riguardano l’intero territorio nazionale

È vietato:

ENI di Paolo Pisanu

– trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui ci si trova attualmente, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute;

– spostarsi anche per rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;

– svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto.

È consentito:

– svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione.

Sono chiusi:

– gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; chiusi anche quelli posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri;

– sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1;

– le imprese le cui attività sono sospese devono completare le attività entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza;

Restano aperti:

– l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di prodotti agricoli e alimentari;

– l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici;

– le attività professionali, fermo restando il massimo utilizzo da parte delle imprese della modalità di lavoro agile (smart working dalla propria abitazione);

– se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile, possono proseguire a lavorare anche le attività produttive non comprese nell’allegato 1;

– restano consentite le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva;

– sono consentite le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all’impianto stesso o un pericolo di incidenti, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva;

– gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti negli ospedali e negli aeroporti.

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020

All. 1 al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto