Da 461 giorni 4 ore 22 minuti 37 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Cronaca Gallura

Luogosanto: Quattro ori e cinque argenti al World Wine Contest

Bacchus 1085

Luogosanto, 14 maggio 2019 – Luogosanto è  ancora una volta sotto i riflettori internazionali,   questa volta parlando di enoturismo in qualità di “Ambasciatori della Sardegna nel mondo”.

Quest’anno la  regione Sardegna, si è posizionata al quinto posto nella classifica delle migliori regioni produttrici di vino al XXI World Wine Contest 2019, il Wine Mater Challenge che da 21 anni si svolge in Portogallo.

Morostesa 2019

A portare ai vertici della graduatoria internazionale la bandiera dei quattro mori , c’ha pensato   questa volta Siddùra, la cantina di Luogosanto.

Con  le sue quattro medaglie d’oro e cinque d’argento l’azienda, da tempo amministrata  da Massimo Ruggero, ha scalato la classifica delle migliori realtà vitivinicole, portandosi  al secondo posto dietro solamente alle regioni portoghesi.

A decretare i vincitori, è stata la qualificata giuria del concorso mondiale al quale sono stati iscritti circa 4.300 vini. Una selezione difficile e di sicuro estremamente accurata,  cheha condotto all’assegnazione delle medaglie: solo 111 vini sono stati considerati meritevoli di un riconoscimento.

Siddùra è rientrata dalla manifestazine  con il miglior risultato possibile: una medaglia per ogni  vino della sua gamma, per un totale di nove premi. Questo è di sicuro un meritato  successo che va a beneficio dell’intera isola, a cui  i giurati hanno riconosciuto un ruolo di primaria importanza nella produzione di vini di qualità in ambito internazionale.

Un segnale significativo questo che va a promuovere la Sardegna anche sotto il profilo enoturistico, dove si può  vivere l’esperienza  rigenerante di una vacanza in vigna. Si va ad allargare l’opportunità di vivere la Sardegna per un pubblico sempre più  esigente ma ricettivo alle nuove tendenze turistiche.

Siddùra di Luogosanto  sta a confermare questa tendenza,  con le sue cantine giovani che hanno già raggiunto valori, fama e prestigio, basi per potersi dedicare all’accoglienza, rispondendo a una richiesta sempre crescente.Si può partecipare alla raccolta delle uve, scoprire i metodi di coltivazione e lavorazione e poi degustare l’intera linea dei vini in un antico stazzo gallurese.

La Sardegna ha fatto la sua parte nel comparto enologico con una produzione di 380 mila ettolitri di vino di alto livello lo scorso anno. Non resta che ambire ora ad un ulteriore salto qualitativo che faccia bene anche alle tasche dei viticoltori.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra parigi amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto