mercoledì, 27 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Arzachena: revisionato appalto gestione dei rifiuti

Arzachena: revisionato appalto gestione dei rifiuti
Arzachena: revisionato appalto gestione dei rifiuti
Olbia.it

Pubblicato il 13 luglio 2018 alle 18:18

condividi articolo:

Arzachena, 14 luglio 2018 -Arriva larevisione del contrattodel servizio di igiene urbana firmata daComune di Arzachena e Ciclat – Sceasannunciata fin dallo scorso inverno a seguito del test condotto sulla stagione estiva 2017.Otto mesi di lavoroda parte dell’ufficio Ambiente e della ditta incaricata per chiudere la riprogettazione che migliora il servizio e aumenta le percentuali di raccolta differenziatasenza nessun aumentodella tassa sui rifiuti (Tari) per i contribuenti.

"Abbiamo messo sul tavolo i dati sulla raccolta, le segnalazioni ricevute dagli utenti e le criticità riscontrate dagli stessi addetti nell’estate 2017, abbiamo esaminato voce per voce il vecchio capitolato e incontrato i consorzi locali, i titolari di condomini e strutture ricettive, i cosiddetti “grandi utenti”: è stato un lavoro congiunto con tanti operatori e, in particolare, con la ditta Ciclat Sceasspiega Michele Occhioni, delegato all’Ambiente–.Lunedì 16 luglioparte laprima fasedel rinnovo in risposta alle esigenze estive delle località sul mare. Da ottobreparte laseconda fasecon l’estensione del servizioporta a portaannuale nelle località di Abbiadori, Farina e Liscia di Vacca e in quella di Monti Tundi per il periodo estivo".

I punti principali della revisione del capitolato d’appalto del servizio di igiene urbana del Comune di Arzachena:

LE CRITICITÀ

Il capitolato d’appalto del 2016 è stato ben programmato per il servizio porta a porta nel centro urbano di Arzachena e Cannigione dove si riscontra, in media, oltre 73% di raccolta differenziata. < Qui il servizio è efficiente e regolare, a parte qualche piccolo intoppo che, nell’arco dell’anno, è fisiologico e accettabile - ammette Occhioni -. Purtroppo sono le bonifiche delle discariche abusive a far crollare le percentuali totali di riciclo – spiega Occhioni -. I rifiuti raccolti in strade e campagne, o fuori dai cassonetti, non sono più riciclabili e devono essere conferiti in discarica con costi elevati che gravano sui cittadini e ci impediscono di conquistare le premialità>.

I problemi maggiori, invece, sono sempre stati rilevati nelle isole ecologiche dell’agro e delle zone costiere dove l’afflusso di turisti e l’apporto di quantitativi di rifiuti è di gran lunga superiore a quanto previsto nel 2016. Il numero delle giornate di ritiro di secco, di carta e cartone e plastica e alluminio non era sufficiente.

LE NOVITA’

  1. Per tutta l’estate, a partire dal 16 luglio, i ritiri di secco, di carta e cartone e di plastica e alluminio nelle isole ecologiche sarannogiornalierianziché bisettimanali.
  2. Entra in serviziol’eco centro mobileche funge da valvola di sfogo per i passanti e i bagnanti. Farà tappa nelle principali località costiere con orari e date prestabilite per tutta l’estate.
  3. Due squadre di operaivengono dedicate alla bonifica quotidiana delle cunette e dei bordi strada in tutto il territorio durante l’estate. Eliminato il limite massimo di 2 metri cubi annui di rifiuti che la ditta ha l’obbligo di raccogliere manualmente per le strade.
  4. Attivazione della App dell’Ambienteche ha la funzione principale di geo localizzatore. Indica l’eco centro fisso o mobile, l’isola ecologica più vicina all’utente, indicando orari di apertura e chiusura, metodi corretti di conferimento per contribuire alla tutela e al decoro di Arzachena. E’ possibile anche segnalare disagi o abbandoni di rifiuti, così come già avviene sulla pagina Facebook Amministrazione Comunale di Arzachena o tramite l’indirizzo [email protected]

"La revisione del servizio vale per i prossimi 5 anni. Puntiamo a contrastare l’abusivismo e a raggiungere l’80% di raccolta differenziata entro dicembre 2019", conclude Occhioni.

Presto saranno comunicate le due date di ritiro dei mastelli e del materiale informativo per i residenti delle località di Abbiadori, Farina e Liscia di Vacca (servizio annuale) e Monti Tundi (servizio estivo): un primo appuntamento è fissato entro la fine di settembre 2018, il secondo a giugno 2019.