Da 906 giorni 22 ore 18 minuti 47 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Aggiornamenti Coronavirus

Turismo al Covid, ecco i box per le spiagge: balneari contrari

Rendering. Credit to Nuova Neon Group 2
iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo

Olbia, 16 aprile 2020 – Con il turismo balneare che si preannuncia disastroso per tutto il nostro bel Paese, ecco manifestarsi le soluzioni più fantasiose e originali per arginare il diffondersi della pandemia e permette la fruizione delle spiagge.

L’idea più dibattuta in questo momento è quella dell’azienda Nuova Neon Group 2 che ha proposto, con dei rendering, dei box in plexiglass da sistemare nelle concessioni balneari. La proposta è uscita sui principali quotidiani nazionali come Repubblica e il Sole 24 Ore.

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 300

Ovviamente, le polemiche però non sono tardate ad arrivare così come altre soluzioni fantasiose. Non manca neppure l’idea di tunnel corredati da getti igienizzanti da attraversare per scongiurare la presenza  di virus. Soluzioni creative, queste, che fanno discutere ma che hanno lo scopo di sensibilizzare le istituzioni a trovare una rapida soluzione all’impasse del turismo.

A tal riguardo non si è fatta attendere la replica da parte del Sib della Sardegna (sindacato balneari), che attraverso il proprio presidente Claudio del Giudice fa sapere che i paventati box di plexiglass per la ventosa Sardegna sarebbero  da considerarsi alquanto utopistici. Vento e varietà della costa li renderebbero inapplicabili. Il sindacato invoca un tavolo tecnico regionale che coinvolga il presidente Solinas per studiare una strategia mirata. La bellezza delle nostre coste è nella loro varietà e conformazione. Le manutenzioni degli arenili inoltre non sono più rimandabili, tanto che in alcune zone della Gallura ad esempio  sono già ripresi i lavori (Arzachena e Porto Cervo in testa).

Del Giudice propone poi di  fare i tamponi a tutti i sardi  dando così garanzia a chi arrivi in Sardegna per le vacanze, di sentirsi approdati in una regione “free virus”.

A quanto pare poi le problematiche della categoria non si limitano al solo Coronavirus. Rimane ancora da risolvere la spinosa questione delle concessioni con le estensioni temporali.

Insomma tra ipotetici box e questioni irrisolte, si profila veramente una stagione balneare torrida su tutte le nostre spiagge.

California Bakery 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo
In Alto