Saturday, 20 April 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Sardegna, presentazione del Progetto “My Home Green” all’Unitre

Cresce l’interesse nell’Isola per l’iniziativa ecologica di Francesco e Mariella

Sardegna, presentazione del Progetto “My Home Green” all’Unitre
Sardegna, presentazione del Progetto “My Home Green” all’Unitre
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 25 February 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. “My Home Green”, il Progetto ecologico della coppia Francesco Arru e Mariella Cherchi, che si propone di contribuire alla diffusione di una mentalità ecosostenibile, sensibilizzando e responsabilizzando le persone verso la tutela ambientale e la riduzione dell’inquinamento, e con la mission di ridurre l’impatto ambientale attraverso scelte individuali quotidiane, nella promozione di un’economia circolare in ambito domestico, fa il giro dell’Isola ed entra anche nell’ambiente accademico. Infatti, nonostante l’iniziativa si rivolga primariamente alle singole persone, in quanto, secondo gli ideatori del progetto, la costruzione di un mondo migliore partirebbe dalle scelte quotidiane di ciascuno, il 23 febbraio, “My Home Green”, grazie alla proposta di Luisa Pirinu, è stato presentato da Francesco e Mariella anche all’Unitre di Mamoiada.

Oltre alla diffusione di una cultura sostenibile, obiettivo concreto del progetto, quello di ridurre l’inquinamento ambientale attraverso l’eliminazione dell’uso di plastica all’interno delle case, iniziando dalle bottiglie per l’acqua, con la loro sostituzione attraverso scelte alternative come idonei dispositivi di trattamento ad uso domestico. Tra le altre attività promosse da My Home Green, poi, quelle che valorizzano l’economia circolare, come il riciclo, lo scambio e il dono, nell’ottica dell’allungamento della vita degli oggetti e delle cose.

“Siamo molto contenti dell’esito di quest’ultima presentazione e della grande adesione che abbiamo riscontrato – afferma con orgoglio Mariella Cherchi, e continua - Mamoiada è un comune molto sensibile al tema delle microplastiche e, oltre agli interventi del Presidente dell’Unitre Salvaotore Ballore e del Contabile Tesoriere Mario Dessolis - a cui siamo grati per averci concesso l'opportunità di presentare le nostre iniziative anche in ambiente accademico - abbiamo constatato un grande interesse per gli argomenti affrontati anche da parte del pubblico, il quale ha partecipato attivamente all’evento, ponendo domande pertinenti e contribuendo a fornire ulteriori spunti di riflessione, a partire dal confronto generato dal dibattito. Un intervento interessante è stato quello di un'insegnante, la quale lamentava e metteva in evidenza, il problema culturale ed educativo, relativamente all'indifferenza verso la tutela ambientale che parte dalle famiglie; poi, è stato il turno di una signora anziana che ha portato la sua testimonianza riferendo che, viene ripetutamente derisa nella sua abitudine di raccogliere i rifiuti in giro per le strade, invece di essere presa ad es esempio ed imitata; ancora, una proposta interessante proveniente dal pubblico, quella di investire sulle lavastoviglie nelle mense scolastiche per ridurre l'uso di piatti, bicchieri e posate di plastica. L’apprezzamento generale, infine, quello del fatto che iniziative come “My Home Green” partano da cittadini comuni, e questo, per noi, costituisce un grande motivo di vanto, che ci stimola ad impegnarci sempre di più e ad arrivare sempre a più persone possibili”.

Prossimo appuntamento in programma per la presentazione del progetto My Home Green, 1 marzo presso la libreria Bookstore - Mondadori di Sestu